DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     RAPALLO, MUORE A 51 ANNI SCHIACCIATO DA UN MACCHINARIO         SAMP, STASERA AMICHEVOLE DI LUSSO CONTRO IL MANCHESTER         GENOVA, ERICSSON: SCIOPERO CONTRO I 55 LICENZIAMENTI         GENOA: RITIRO DI BARDONECCHIA E NEWS DI MERCATO         SAMP-FERRARI: CI SIAMO. CIFRE IMPORTANTI PER I BLUCERCHIATI         GENOVA, NIENTE ACQUA PER 10 ORE A MOLASSANA         SANREMO, ANZIANO TROVATO MORTO IN MARE         PENSIONATA DERUBATA DI OLTRE 40MILA EURO DA FINTI TECNICI DELL'ACQUA         N'DRANGHETA A GENOVA, SEQUESTRATI BENI E ATTIVITÓ PER 4 MILIONI DI EURO         SAMP, VICINO ROSSETTINI. GIORNI DECISIVI PER SCHICK        


BOZZA SPORT

Pubblicato il 16 / 8 / 2017

Il rebus attacco è ormai diventato un vero e proprio enigma per la Sampdoria. Il presidente Massimo Ferrero vorrebbe regalare alla squadra un attaccante di spessore sopo l'addio doloroso di Luis Muriel. L'oggetto dei desideri blucerchiati ha il nome di Luciano Vietto. La prima proposta della Samp da circa 16 milioni di euro è stata rifiutata dall'Atletico Madrid. Il club spagnolo chiede almeno 20 milioni di euro per l'attaccante. Con uno sforzo il Doria potrebbe raggiungere la cifra richiesta ma l'ostacolo riguarda l'ingaggio di Vietto, attualmente di 2,5 milioni di euro. Arrivare alla Samp significherebbe dimezzarsi di fatto lo stipendio, per questo la trattativa è tutta in salita, ma la Samp non ha intenzione di mollare la presa. L'argentino è un elemento dal grande potenziale ma che deve ancora dimostrare di essere un campione. Insomma una scommessa che stuzzica però le fantasie della società blucecrhiata anche in ottica di una futura plusvalenza. L'alternativa resta Duvan Zupata. Il Napoli chiede 20 milioni di euro per il colombiano. Un giocatore totalmente diverso da Vietto, molto più fisico, con esperienza in serie A, ma non troppo prolifico: solo 29 gol in 100 presenze nel nostro campionato. Giampaolo ha fretta e le sue parole lasciano poco spazio a possibili interpretazioni.

 

Insomma il tecnico vorrebbe un attaccante già pronto. Domenica contro il Benevento, Giampaolo, dovrà reinventare il reparto offensivo con i soli Caprari e Kownacki disponibili. Quagliarella sta provando a recuperare dall'infortunio subito contro il Foggia. L'allenatiore si augura di avere a disposizione la tecnica e l'esperienza dall'attaccante stabiese nella sfida di esordio del nuovo campionato. La squadra è ancora un cantiere aperto. Tutto ruota attorno al punto interrogativo Patrick Schick, ma a 15 giorni dal termine del calciomercato il tempo stringe.

 

 

Così i tifosi rossoblu hanno salutato Giovanni Simeone nella giornata di Ferragosto. Il Cholito è ormai destinato ad approdare alla Fiorentina. Una trattativa lunga, durata quasi un'estate ma alla fine il Genoa ha ceduto alle richieste della viola. 15 milioni di euro + 3 di bonus nelle casse della società rossoblu. Non mancano le reazioni social dei suoi ormai ex compagni: “da te ho imparato e ammirato il tuo spirito di sacrificio e la tua grande professionalità ...grandi qualità che ti porteranno a diventare un grande del calcio.? In bocca al lupo amico mio”, le parole di Palladino. Reazione simile da parte di Morosini: “È sempre molto, troppo complicato salutare un compagno, un amico che probabilmente non vedrai più nel quotidiano . Mi mancherai molto Gio e ti auguro il meglio”. Insomma un trasferimento ormai annunciato che lascerà una voragine nello scacchiere di Ivan Juric. L'argenti ha lasciato il segno nel primo goal stagionale del Genoa, la rete in Coppa Italia fondamentale per la qualificazione. Oggi i rossoblu si ritroveranno orfani di un elemento fondamentale e a meno di ulteriori colpi di mercato, il peso dell'attacco andrà sulle spalle di un Lapadula assente almeno per le prime due giornate di campionato. Ivan Juric ha cercato di vedere il bicchiere mezzo pieno ma alcuni rinforzi sul mercato appaiono necessari:

 

Nella prima di campionato contro il Sassuolo servirà un atteggiamento totalmente diverso, rispetto a quanto osservato contro il Cesena, per portare a casa dei punti. Attenzione anche al mercato che potrebbe regalare ancora amare sorprese. Laxalt è richiestissimo dall'Atalanta di Gasperini. L'uruguayano è un elemento chiave per Juric ma il suo futuro è ancora altamente incerto. L'allenatore ha richiesto Rossettini per puntellare la difesa con un giocatore d'esperienza. Insomma, una squadra ancora tutta da completare a due settimane dal termine del calciomercato e a soli quatrro giorni dall'esordio in serie A.

 

 

 

 

 

 

 

Per la Virtus Entella questa calda estate potrebbe concludersi con uno shock. Le strade tra la società biancoceleste e Francesco Caputo sembrano destinate a dividersi. L'attaccante e la dirigenza sono ormai ai ferri corti. Il presidente Antonio Gozzi ha proposto il rinnovo del contratto al giocatore per altri due anni a cifre storiche per il club ligure. Sul piatto un contratto da oltre un milione di euro a stagione, una somma che non ha impressionato Caputo. Il giocatore è attratto dalle sirene dei club più blasonati e avrebbe dunque chiesto la cessione alla società. Una richiesta mal digerita dal presidente Gozzi che poche settimane fa era stato chiaro sul futuro dell'attaccante:

 

 

Eppure per il classe 87, con un bottino di 35 reti in 82 presenze con la Virtus Entella, adesso si profila un destino diverso. Sulle tracce di Caputo sono piombate Palermo, Empoli, Parma e Frosinone, società con ambizioni di promozione nel massimo campionato. L'attaccante, in due anni diventato un vero e proprio idolo per la tifoseria e punto di riferimento della squadra, vorrebbe provare a 30 anni ad agguantare il sogno serie A. A pochi giorni dall'inizio del campionato, l'intenzione dell'Entella è quella di provare a ricucire il rapporto con Caputo anche perché le alternative di livello sul mercato sono poche e costose. Dopo l'addio costretto di Catellani e quello preannunciato di Caputo, adesso l'attacco dell'Entella è rimasto orfano dei suoi due bomber. Un grosso problema per Castorina a dieci giorni dall'inizio del campionato.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
┬ę TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer