DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     PONTE, AUTOSTRADE PAGA TUTTO (DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE)         CROLLO PONTE MORANDI, SONO PASSATI SEI MESI. COZZI: "RICOSTRUZIONE AD ASPI INOPPORTUNA"         MULTE VIA ALESSI, LA PROCURA HA APERTO UN FASCICOLO         CASO SUTTER: CONCESSA LA SEMILIBERTÓ A BOZANO         SERRAVALLE SCRIVIA, INCIDENTE CON DUE AUTO E DUE CAMION COINVOLTI         BANCA CARIGE, PIANO INDUSTRIALE IL 27 FEBBRAIO         SAVONA, ANZIANA CON MENINGITE RICOVERATA IN RIANIMAZIONE         DEMOLIZIONE PONTE MORANDI, ESPOSTO ALLA CORTE DEI CONTI. TECNICI: "DANNO ERARIALE"         DEMOLIZIONE MORANDI, IL 2 MARZO POSSIBILE ABBATTIMENTO PILA 8         TELEFONINI A UN EURO, MOLTI I LIGURI TRUFFATI        


Preso il "rapinatore col tatuaggio". Era associato alla 'ndrangheta

Pubblicato il 23 / 8 / 2017

“Sono io. Complimenti, mi avete preso”. Solo ironia, nessuna resistenza da parte di Emanuele Ravanetti, fermato dagli agenti della squadra mobile nel quartiere di Di Negro. L'uomo di 38 anni è il responsabile di almeno 4 rapine compiute a Genova nell’ultimo mese. In particolare quella al supermercato Carrefour di via XII ottobre il 10 agosto. In quella circostanza aveva minacciato un dipendente con una pistola ed era riuscito a farsi consegnare circa 5000 euro. Il pomeriggio del 16 agosto aveva compiuto la rapina alla banca Carige di via Burlando. Non riuscendo nell’intento di appropriarsi dei valori dell’istituto, in quanto le casse erano chiuse, si era fatto consegnare il portafoglio da un dipendente, sotto la minaccia di una pistola. Ad incastrare l'uomo un vistoso tatuaggio sul collo, un diavoletto facilmente riconoscibile. Ravanetti era finito al centro di alcune informative sull’attività delle cosche della ’ndrangheta nel Tigullio, coordinate da Francesco Rodà, già in carcere. Gli agenti hanno pedinato l'uomo a bordo di uno scooter rubato con la targa falsa. Con lui anche una donna genovese di 40 anni, fermata per favoreggiamento. La posizione della 40enne si è aggravata perché nella sua abitazione sono stati trovati i vestiti del malvivente. Il cosiddetto rapinatore col tatuaggio era ricercato dal 22 luglio scorso quando sfuggì ai carabinieri a Forte Begato, sorpreso dentro un’auto con due pistole clandestine avvolte nella carta di giornale. Operazione, che aveva portato all'arresto di Silvio Fiorillo,Rolex Replica 63 anni, padre di Vincenzo ex portiere della Samp. Anche lui nascondeva un'arma fantasma. Nonostante le manette ai polsi l'ironia di Ravanetti non si è fermata: “siete stati bravi” ha detto al commissario genovese.

Alessandro Bacci


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
┬ę TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer