DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     MULTEDO, NUOVO PRESIDIO DEGLI ABITANTI CONTRO I MIGRANTI         GENOVA, ROGO NEI CASSONETTI ALLA FOCE         MIGRANTI A MULTEDO, BAGNASCO: "IL CASO NON DIVENTI UNA QUESTIONE POLITICA         TOTI "LA LIGURIA NON PU˛ OSPITARE ALTRI PROFUGHI"         EMERGENZA OSPEDALI, IL GALLIERA BLOCCA I RICOVERI. SAN MARTINO AL LIMITE         VENDEVA FARMACI SENZA ESSERE FARMACISTA, SCOPERTA E DENUNCIATA         GENOA, JURIC PREGUSTA LO SGAMBETTO AL MILAN         SAMP, UMILTÓ E ATTENZIONE. GLI IMPERATIVI CON IL CROTONE         MIGRANTI A MULTEDO, ESPLODE LA RABBIA DEGLI ABITANTI         MIGRANTI A MULTEDO, BUCCI: "NE ARRIVANO 12, UN BUON COMPROMESSO"        


Genova, arrestata la banda dei "tecnici del gas"

Pubblicato il 6 / 9 / 2017

Erano soprannominati la banda dei “tecnici del gas”, ma l'ultima truffa effettuata a Genova ai danni di un'anziana si è rivelata fatale per i malviventi. Si tratta di un gruppo di pluripregiudicati italiani che da Torino si spostavano verso il capoluogo ligure per effettuare i propri crimini. La squadra mobile di Genova è riuscita a rintracciare la banda e a trarre in arresto Francesco Milana e Nicola Renard, torinesi 40enni, mentre un terzo uomo di 26 anni risulta al momento indagato. Fondamentali nelle indagini le immagini ottenute dalle telecamere sparse per la città. In questo caso possiamo osservare i malviventi in azione ai danni di un'anziana a Genova. Il pretesto per entrare nelle abitazioni delle vittime era sempre lo stesso: un controllo di eventuali perdite di gas e delle valvole dei caloriferi. Gli anziani ingenuamente lasciavano entrare i malviventi nei propri appartamenti. Dopo un minuzioso controllo delle abitazioni, la banda fingeva di misurare eventuali perdite di gas con strumentazioni improvvisate. A questo punto la richiesta da parte dei finti tecnici di depositare i valori custoditi in casa in un luogo dell'abitazione per evitare interferenze con gli apparecchi. Distraendo la vittima i malviventi intascavano la refurtiva per poi fuggire. Sono sette al momento i reati accertati dalle forze dell'ordine tra le città di Genova, Torino e Cuneo. I predoni senza scrupoli approfittavo delle condizioni di debolezza delle vittime, solitamente anziane. La questura di Genova invita la cittadinanza a diffidare da chiunque si presenti come tecnico di società di gas o erogazione di servizi senza appuntamento. Questa banda fortunatamente è stata fermata, ma casi analoghi sono in crescita anche nella nostra città. Qualsiasi situazione sospetta dev'essere segnalata al 112.

Alessandro Bacci


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
┬ę TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer