DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     JUVE-GENOA 1-0, ROSSOBLU SOLIDI MA MAI PERICOLOSI         GENOVA, INCIDENTE IN SCOOTER. GRAVE UN 30ENNE IN OSPEDALE         CENTRO STORICO, DUE ACCOLTELLAMENTI NEGLI ULTIMI GIORNI         DELFINO MORTO A PRà, SI TEME UN'EPIDEMIA         MODIGLIANI FALSI AL DUCALE, ECCO COME OTTENERE IL RIMBORSO         SAMP, AL FERRARIS TORNERà IL GRANDE EX PATRICK SCHICK         TRENI, PD: “LE TARIFFE AUMENTANO”. TOTI: “PROGRAMMATO UN TOTALE RINNOVAMENTO”         L'EX ICI TREMA: MINISTERI CONDANNATI A SBORSARE 22 MILIONI DI EURO A TURSI         CONTRO LA JUVENTUS IL GENOA ESIBISCE LA TERZA MIGLIOR DIFESA ESTERNA D 'EUROPA         ILVA CORNIGLIANO, SI RIAPRE IL TAVOLO IN REGIONE        


Comandante scomparso, arrestati due ufficiali

Pubblicato il 7 / 11 / 2017

Gli agenti della squadra mobile di Genova e la polizia di frontiera hanno arrestato, con l'accusa di omicidio volontario, Dmytro Savinykh, 44 anni, e Oleksandr Maltsev di 43, i due ufficiali della Msc Giannina sospettati di aver ucciso il comandante Yurii Kharytonov, 51 anni, scomparso tra il 19 e il 20 ottobre durante la navigazione fra Gioia Tauro e Genova. Il fermo è stato disposto dal pm Marcello Maresca.

Poche ore fa i poliziotti della mobile e della polizia di frontiera hanno prelevato i due ufficiali a bordo della nave nel porto di Genova, perchè gli inquirenti ritengono che ci fosse pericolo di fuga. Gli arrestati, anche accusati di aver fatto sparire il corpo in mare, hanno sempre negato di avere litigato col connazionale in seguito ad una discussione per avarie ai motori. Ma nella loro ricostruzione ci sono contraddizioni e alcune macchie sospette sono state trovate sulle loro tute di lavoro. Gli esami della polizia scientifica potrebbero averle identificate come sangue del comandante.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer