DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     GENOVA, FIGLIA MINORENNE DROGATA E STUPRATA DA MADRE E PATRIGNO         ARRESTI DOMICILIARI PER I GENITORI DI RENZI, PROVVEDIMENTO ANCHE PER UN IMPRENDITORE DI CAMPO LIGURE         SANT'EGIDIO, UNA MESSA PER RICORDARE GLI HOMELESS MORTI PER STRADA         GENOVA, CORTEO DEGLI STUDENTI CONTRO LA NUOVA MATURITà         INCHIESTA CROLLO MORANDI, SENTITO TESTIMONE CHIAVE         INCIDENTE IN VIA DEL COMMERCIO, GRAVE UNA DONNA         TRAGEDIA IN TOSCANA, MUORE ALPINISTA DI BAVARI         PONTE, AUTOSTRADE PAGA TUTTO (DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE)         CROLLO PONTE MORANDI, SONO PASSATI SEI MESI. COZZI: "RICOSTRUZIONE AD ASPI INOPPORTUNA"         MULTE VIA ALESSI, LA PROCURA HA APERTO UN FASCICOLO        


Tari, le associazioni contro il Comune "calcolo gonfiato"

Pubblicato il 22 / 11 / 2017

Le tasse? Un vero e proprio incubo per i genovesi. Come emerge nell'ultimo rapporto dell'osservatorio tariffe della Liguria su rifiuti urbani e servizio idrico, negli ultimi 5 anni si sono registrati rincari sulle tariffe di acqua e rifiuti rispettivamente di quasi il 60% e il 40%. Il dato più ecclatante, però, riguarda la Tari, la tassa sui rifiuti. Un ristorante a Genova, per esempio, sarà costretto a pagare circa 7930 euro contro i 5000 della media nazionale. Nel capoluogo ligure si spende dunque quasi il 60% in più rispetto alla media italiana, un dato peggiore si registra solo a Venezia, Napoli e Roma. Per questo le associazioni dei consumatori hanno chiesto un incontro urgente con l'assessore al bilancio Pietro Piciocchi per rivedere il calcolo della tari per i genovesi. In particolare le associazioni chiedono di fare chiarezza sul calcolo della parte variabile della tassa per le utenze domestiche. Il caso, è nato dalla risposta a un’interrogazione presentata da un deputato del M5S: era emerso, infatti, che per gli immobili di pertinenza delle abitazioni, come box e cantine, la parte variabile della Tari va calcolata una sola volta, sommando la superficie dell’abitazione a quella della pertinenza, mentre molti Comuni la calcolano più volte, moltiplicandola per ogni pertinenza. Questo di fatto porta ad avere un valore complessivo più alto e quindi a pagare una tassa più elevata. Secca la risposta dell'assessore Piciocchi: "il Ministero dell’Economia non ha mai contestato il regolamento della Tari adottato dal Comune e neppure le conseguenti delibere di determinazione delle tariffe, confermandone in questo modo la piena legittimità." La battaglia continuerà e anche a Genova, come in molti comuni italiani, il calcolo della Tari ritenuto "gonfiato" dalle associazioni potrebbe portare a rimborsi per i consumatori.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer