DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     DEMOLIZIONE PONTE MORANDI, IL PROGETTO C'Ŕ MA SI ALLUNGANO I TEMPI         DEMOLIZIONE PONTE, BUCCI CHIEDE IL DISSEQUESTRO. SI POTREBBE PARTIRE DALLA PARTE OVEST         NICOLA ZINGARETTI OGGI A GENOVA, VISITERÓ LA ZONA ARANCIONE         GENOVA-ROMA: VOLO ALITALIA A 200 EURO         ESTORSIONE, ARRESTATO PIZZIMBONE NELL'AMBITO DELL'INCHIESTA SUI RIFIUTI         PONTE MORANDI, I RESTI CONFERMANO L'AMMALORAMENTO         BUCCI DA TONINELLI PER IL NUOVO PONTE, I TECNICI PUNTANO SULLA CIMOLAI SPA         NUOVO SCONTRO TRA TOTI E TONINELLI         MANIFESTAZIONI E PRESIDI, IN PIAZZA LE RSU DI PIAGGIO AEROSPACE         IPOTESI UNITARIA PER LA RICOSTRUZIONE, LE AZIENDE FRENANO        


Sampierdarena, crolla una palazzina. Sette migranti feriti

Pubblicato il 11 / 1 / 2018

GENOVA - Un boato e poi il crollo di un soffitto. È successo in una palazzina in Via Sampierdarena intorno alle 22.30. All'interno dell'abitazione sette migranti rimasti sommersi dalle macerie. L'intervento dei vigili del fuoco e dei medici del 118 è stato immediato. Decisiva la chiamata dei vicini che hanno segnalato alle forze dell'ordine il forte rumore e le grida di aiuto che provenivano dal primo piano del palazzo al civico 40. I sette ragazzi sono rimasti feriti mentre erano in salotto a guardare la televisione. Mai si sarebbero aspettati un crollo improvviso del soffitto. Sei di loro sono stati trasferiti al pronto soccorso in codice verde e giallo al Galliera, all'Evangelico di Voltri e al Villa Scassi di Sampierdarena. Il più grave, invece, un giovane nigeriano, è rimasto intrappolato sotto i calcinacci e liberato prontamente dai pompieri. Il ragazzo è stato trasferito d'urgenza all'ospedale Galliera in codice rosso con vistose ferite alla schiena. Appena giunto in ospedale è stato visitato e sottoposto ad una tac, fortunatamente i medici lo hanno dichiarato fuori pericolo. Il centro accoglienza ricavato al primo piano di un appartamento di via Sampierdarena è stato certificato inagibile. L'abitazione è gestita da una cooperativa, ma i responsabili affermano di non aver avuto nessun segnale di un possibile crollo. Le operazioni di soccorso sono durate oltre un’ora, e nella notte sul posto sono intervenuti anche il sindaco Marco Bucci per controllare la situazione, e i tecnici del Comune per esaminare il palazzo e testarne la sicurezza. Una perizia è già stata richiesta per fare chiarezza sulle cause del crollo. La protezione civile, intanto, assicura che saranno messi a disposizione locali del municipio o stanze in albergo per i ragazzi dimessi dimessi dall'ospedale.

AGGIORNAMENTO ORE 13: Sono in fase di dimissione i sette migranti feriti ieri sera nel crollo del soffitto del soggiorno dell'appartamento trasformato in centro di accoglienza in via Sampierdarena. L'ultimo a lasciare l'ospedale sarà il ragazzo arrivato in ospedale in codice rosso, il cui stato di salute, dopo gli accertamenti, è apparso meno grave rispetto al momento del ricovero: uscirà nel primo pomeriggio, gli altri lo stanno già facendo

Alessandro Bacci


Genova
IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
┬ę TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer