DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     DISTRIBUTORE "EUROPAM" CORSO EUROPA, IL GESTORE AI DOMICILIARI         EUROFLORA 2018, PRIMA DOMENICA DA TUTTO ESAURITO         NEBBIA A GENOVA? E' IL SOLITO "CALIGO"         GENOVA, TERZO DASPO URBANO PER PASSANTE UBRIACO         FED CUP, BELGIO TROPPO FORTE. ITALIA SCONFITTA 4-0         SAMP, "VACANZE ROMANE" ALL'OLIMPICO. LA LAZIO VINCE 4-0         GENOA, PERIN "LA CHAMPIONS LEAGUE? GIOCARLA SAREBBE UN SOGNO..."         SAMP, VIVIANO "A ROMA PER GIOCARCI L'EUROPA"         GENOVA, UN GATTO IN SOPRAELEVATA. SALVATO DALLA POLIZIA MUNICIPALE         GENOVA, ARRESTATI DUE RAPINATORI SERIALI. CINQUE COLPI MESSI A SEGNO        


Ilva, il destino di Cornigliano si decide il 17 gennaio

Pubblicato il 11 / 1 / 2018

GENOVA - Si terrà il 17 gennaio al Mise la riunione del tavolo tecnico sull'Accordo di programma per lo stabilimento Ilva di Cornigliano. All'incontro, convocato a seguito di quanto concordato nella prima riunione del Tavolo istituzionale su Ilva, parteciperanno con i sindacati e Arcelor Mittal e i commissari di Ilva il ministro Calenda e la viceministra Teresa Bellanova e tutti i rappresentanti delle istituzioni che firmarono l'Accordo di programma nel 2005: Regione, Comune, Autorità portuale, Confindustria Genova, Società per Cornigliano. L'Accordo di programma prevede che a fronte della chiusura degli impianti a caldo per motivi ambientali vengano garantiti livelli occupazionali e di reddito. I potenziali acquirenti di Ilva non vorrebbero riconoscere quel 'patto' e hanno annunciato su Cornigliano 600 esuberi.

"Dobbiamo preparaci per quell'incontro - dice il segretario della Fiom genovese Manganaro - Se Mittal vuole 1.100.000 metri quadri di aree dovrà assumere direttamente tutti i 1500 dipendenti di Cornigliano"


Genova
IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer