DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     INCENDIO IN UNA CASA, MORTI I DUE CANI         PONTE MORANDI, NUOVO ESPOSTO IN PROCURA. E OGGI ARRIVANO LE GRU         ASSEMBLEA NAZIONALE PD, ELETTI PINOTTI, TERRILE, PAITA E ORLANDO         CALCIO GIOVANILE, INSULTI RAZZISTI AL PORTIERE DA PARTE DELLA TIFOSERIA DELLA SQUADRA ANTAGONISTA         GENOA, SCONFITTA L'INVINCIBILE JUVE         GENOVA, DIMEZZATA LA PENA ALL'UOMO CHE UCCISE LA COMPAGNA: "LO ILLUSE"         PONTE, NIENTE USO DI ESPLOSIVO PER LA PILA 8         CORTE DEI CONTI, CONDANNATI DUE EX CONSIGLIERI REGIONALI PER IL CASO "SPESE PAZZE"         PORTO, CULMV VERSO LO SCIOPERO DOPO 11 ANNI         DEMOLIZIONE PONTE MORANDI, NELLE PROSSIME ORE LA DECISIONE SULLA PILA 8        


Treni, Pd: “Le tariffe aumentano”. Toti: “Programmato un totale rinnovamento”

Pubblicato il 22 / 1 / 2018

GENOVA - Botta e risposta tra la capogruppo del PD in Liguria Raffaella Paita e il presidente della Regione Giovanni Toti. La Paita, assieme a Giovanni Lunardon, ha lanciato una dura critica nei confronti di Toti:

“Agli straordinari investimenti del “Governo in materia di trasporti non seguono quelli della Regione. Anziche’ impegnare le proprie risorse per mantenere basse le tariffe la Regione le aumenta – si legge nella nota -, caricando sulle spalle del cittadino i costi del rinnovamento della flotta che, quindi, non sara’ indolore. Con il nuovo contratto di servizio sottoscritto da Toti e Berrino, i biglietti saranno molto piu’ cari e sparira’ il biglietto integrato treno-bus”. Secondo Paita e Lunardon “entro il 2023 ci sara’ un aumento tariffario composto superiore al 23% e “se viene istituita una nuova tariffa urbana solo treno vuol dire che viene cancellato il biglietto integrato a Genova, che il centrosinistra ha sempre finanziato. Anzi, la Commissione Trasporti su nostra proposta aveva chiesto alla Giunta che il biglietto integrato venisse esteso anche oltre Genova. Di fatto, chi usa l’integrato paghera’ due biglietti e dovra’ sottoscrivere due diversi abbonamenti. Se fosse cosi’ sarebbe un grande passo indietro”

La risposta del presidente Toti su Facebook non si è fatta attendere:

“Ultima farneticazione del capogruppo Pd in Regione Raffaella Paita. Il Pd sostiene che la nostra politica sui trasporti non vada bene.

I dati: in dieci anni di Governo Pd ( Paita assessore e candidata Presidente) investimenti sui treni regionali zero. La Liguria grazie a loro ha i treni più vecchi d’Italia, con una media di anzianità di oltre 25 anni.

In due anni di Governo Toti: programmati investimenti che rinnoveranno tutti i treni a partire da questa primavera ed entro i prossimi quattro anni. Tutti treni nuovi.

Dieci anni di Governo Pd: treni rotti, sporchi, ritardi infiniti.

Due anni e mezzo di Governo Toti: nel nuovo contratto con le Ferrovie sono previsti ispettori regionali che controlleranno pulizia, puntualità sicurezza. Se le ferrovie non garantiranno il miglior servizio per i liguri, saranno loro a pagare salate sanzioni. Potevano pensarci anche loro in dieci anni?

Dieci anni di Governo Pd: nessun treno diretto per Roma, nessun treno diretto per Milano. Nessun collegamento con Freccia Rossa che è uno tra i più nuovi e moderni treni delle ferrovie Italiane.

Un due anni e mezzo di Governo Toti: collegamento diretto con Roma già realizzato e nei prossimi 40 giorni partirà anche il collegamento diretto per Milano e per Venezia, con il treno Freccia Rossa.

Noi non possiamo fare miracoli, ma loro hanno fatto disastri. E nonostante i liguri gli abbiamo detto ormai tante volte che di loro non vogliono più sentir parlare, continuano a star lì a criticare quel che loro non hanno neppure immaginato di fare.

Il Pd, la Paita e soci odiano il nuovo futuro della Liguria, perché prevede per loro molte comode poltrone in meno e speriamo qualche ora di sano lavoro. Se ne sanno fare uno.

O magari pensano di andare ad occupare, a spese di quei liguri che li hanno cacciati nella regione, qualche bella poltrona a Roma alle prossime elezioni. Sarebbe il colmo e l’ennesima beffa per i nostri concittadini. Ma si sa... all’arroganza e alla supponenza di qualcuno non c’è limite”.

 


Genova
IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer