DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     DEMOLIZIONE PONTE MORANDI, IL PROGETTO C'Ŕ MA SI ALLUNGANO I TEMPI         DEMOLIZIONE PONTE, BUCCI CHIEDE IL DISSEQUESTRO. SI POTREBBE PARTIRE DALLA PARTE OVEST         NICOLA ZINGARETTI OGGI A GENOVA, VISITERÓ LA ZONA ARANCIONE         GENOVA-ROMA: VOLO ALITALIA A 200 EURO         ESTORSIONE, ARRESTATO PIZZIMBONE NELL'AMBITO DELL'INCHIESTA SUI RIFIUTI         PONTE MORANDI, I RESTI CONFERMANO L'AMMALORAMENTO         BUCCI DA TONINELLI PER IL NUOVO PONTE, I TECNICI PUNTANO SULLA CIMOLAI SPA         NUOVO SCONTRO TRA TOTI E TONINELLI         MANIFESTAZIONI E PRESIDI, IN PIAZZA LE RSU DI PIAGGIO AEROSPACE         IPOTESI UNITARIA PER LA RICOSTRUZIONE, LE AZIENDE FRENANO        


Sonia, morta di overdose a 26 anni. E' caccia al pusher dell'amico

Pubblicato il 22 / 1 / 2018

Genova. Si stringe ulteriormente il cerchio intorno alla morte di Sonia, la ragazza di 26 anni deceduta nel suo appartamento di San Teodoro la notte tra mercoledì e giovedì scorso, stroncata da un'overdose di eroina, di fronte al figlio di soli tre anni. I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Genova Centro in queste ore stanno passando al setaccio lo smartphone sequestrato a Danilo Cavallari, operaio edile di 35 anni. Messaggi e chat potrebbero inchiodare l'amico di Sonia e di conseguenza il pusher che ha venduto all'uomo la dose di eroina. 

Cavallari, difeso dall’avvocato Federica Tartara, nelle scorse ore è stato iscritto dal sostituto procuratore Paola Calleri nel registro degli indagati con l’accusa di morte come conseguenza di spaccio di droga.

Sabato mattina il medico legale Luca Vallega ha effettuato l’esame autoptico sulla salma della giovane. Sono stati eseguiti i prelievi tossicologici che dovranno stabilire quale stupefacente abbia ucciso la giovane e se il tipo di droga che Cavallari le ha portato in casa fosse tagliato con qualche sostanza nociva. I carabinieri hanno trovato sul telefono del giovane un messaggio di Sonia in cui gli chiedeva di andare da lei ma anche di portarle «una sorpresina».

Nel frattempo la famiglia di Sonia si dice incredula per quanto accaduto perché la giovane donna ero oramai fuori dal tunnel grazie ad un percorso riabilitativo intrapreso da diversi anni. Per questo i legali della famiglia intendono andare a fondo. 


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
┬ę TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer