DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     STEFANO MAI CONTRO I LUPI         AUTOSTRADE: CASTELLUCCI SE NE VA CON UNA MAXI BUONUSCITA         I LAVORATORI DI RIPARAZIONI NAVALI IN MANIFESTAZIONE         PALMARO: LE RICHIESTE DEI CITTADINI         LA POLITICA LIGURE DOPO L'URAGANO DELL'ABBANDONO DI RENZI         TURISMO A VARAZZE         VOTATA LA MOZIONE M5S IN REGIONE SULL'AMIANTO         LA RIAPERTURA DI VIA FILLAK         LE ZES DALLA NOSTRA TRASMISSIONE PORTO E TRASPORTO         FALSI REPORT SULLA SICUREZZA VIADOTTI AUTOSTRADALI        


Badante morta a Bargagli, il legale della donna: "Aveva paura"

Pubblicato il 26 / 1 / 2018

Genova. Si infittisce il caso della badante morta a Bargagli. Il legale della donna: "Era minacciata".

La Procura ora indaga per omicidio volontario. E da quanto trapela non si tratta soltanto di un atto tecnico per procedere con l’autopsia prevista per questa mattina. Nelle ultime ore, infatti, sono emersi nuovi elementi che contribuiscono ad alimentare il giallo sulla morte di Maria Satera, badante di 58 anni, trovata senza vita mercoledì pomeriggio nel suo appartamento in via Giacomazzi, in alta Val Bisagno.

La stessa donna tre anni fa era scampata ad un agguato a colpi di spranga che l’aveva ridotta in fin di vita per diversi mesi. E, ad oggi, il suo aggressore è ancora a piede libero. Ieri mattina il pubblico ministero che indaga sul caso, Alberto Landolfi, ha incontrato l’avvocato che ha rappresentato in questi anni la donna, Carlo Contu. Negli ultimi mesi la donna pare aver subito minacce da parte di alcuni parenti dell'ex marito che si era tolto la vita nel 2014. "Era spaventata da questa situazione - spiega il legale - e me lo aveva riferito più volte".


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer