DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     DEMOLIZIONE PONTE MORANDI, IL PROGETTO C'Ŕ MA SI ALLUNGANO I TEMPI         DEMOLIZIONE PONTE, BUCCI CHIEDE IL DISSEQUESTRO. SI POTREBBE PARTIRE DALLA PARTE OVEST         NICOLA ZINGARETTI OGGI A GENOVA, VISITERÓ LA ZONA ARANCIONE         GENOVA-ROMA: VOLO ALITALIA A 200 EURO         ESTORSIONE, ARRESTATO PIZZIMBONE NELL'AMBITO DELL'INCHIESTA SUI RIFIUTI         PONTE MORANDI, I RESTI CONFERMANO L'AMMALORAMENTO         BUCCI DA TONINELLI PER IL NUOVO PONTE, I TECNICI PUNTANO SULLA CIMOLAI SPA         NUOVO SCONTRO TRA TOTI E TONINELLI         MANIFESTAZIONI E PRESIDI, IN PIAZZA LE RSU DI PIAGGIO AEROSPACE         IPOTESI UNITARIA PER LA RICOSTRUZIONE, LE AZIENDE FRENANO        


Genova, arriva il Daspo urbano. Multe anche per chi rovista nei cassonetti

Pubblicato il 7 / 3 / 2018

GENOVA - Centro storico, il Porto antico e Piazza della Vittoria: sono queste le tre aree  dove il Comune di Genova intende applicare il Daspo: una multa e un allontanamento di 48 ore per chi non rispetta le 'regole' del decoro urbano.

Su proposta dell’Assessore alla Sicurezza, Polizia Locale, Immigrazione e Centro Storico Stefano Garassino, la Giunta ha approvato oggi una proposta di modifica del Regolamento di Polizia Urbana (che dovrà ora passare all’approvazione del Consiglio comunale) finalizzata ad individuare alcune zone di particolare interesse dove potrà essere utilizzato lo strumento del cosiddetto “daspo urbano”, ordine di allontanamento previsto dalla legge 48 /17 proposta dal ministro Minniti.

In via sperimentale è stato individuato un perimetro di applicazione che comprende la zona del Municipio Centro Est, in particolare quella ricompresa nel perimetro del “centro storico” e quella del “porto antico”, nonché piazza della Vittoria e zone limitrofe (centro città): aree che sono contraddistinte urbanisticamente dalla presenza di numerosi palazzi storici, attrazioni e luoghi di aggregazione e sono per questo caratterizzate da un consistente flusso turistico in tutto il periodo dell’anno.

La proposta comprende il sanzionamento di comportamenti di ubriachezza molesta, atti contrari alla pubblica decenza, commercio abusivo, parcheggiatori abusivi o condotte che impediscano, di fatto, l’accessibilità e la fruizione delle suddette aree. A questi viene aggiunta una nuova tipologia di comportamento vietato: la cernita di rifiuti solidi urbani dagli appositi contenitori al fine del loro riutilizzo, che, pur rappresentando un fenomeno di degrado assai diffuso, non è stato finora vietato da alcuna norma di legge o regolamento.
 
«Il Daspo urbano – dichiara l’assessore Stefano Garassino – è un ulteriore tassello che va ad aumentare la sicurezza in città e il decoro delle aree turistiche. Dopo la sperimentazione nel centro città e nel centro storico – aggiunge – verificheremo i risultati e valuteremo l’ipotesi di estenderne l’applicazione a tutta la città»

 


Genova
IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
┬ę TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer