DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     GENOVA, FIGLIA MINORENNE DROGATA E STUPRATA DA MADRE E PATRIGNO         ARRESTI DOMICILIARI PER I GENITORI DI RENZI, PROVVEDIMENTO ANCHE PER UN IMPRENDITORE DI CAMPO LIGURE         SANT'EGIDIO, UNA MESSA PER RICORDARE GLI HOMELESS MORTI PER STRADA         GENOVA, CORTEO DEGLI STUDENTI CONTRO LA NUOVA MATURITÓ         INCHIESTA CROLLO MORANDI, SENTITO TESTIMONE CHIAVE         INCIDENTE IN VIA DEL COMMERCIO, GRAVE UNA DONNA         TRAGEDIA IN TOSCANA, MUORE ALPINISTA DI BAVARI         PONTE, AUTOSTRADE PAGA TUTTO (DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE)         CROLLO PONTE MORANDI, SONO PASSATI SEI MESI. COZZI: "RICOSTRUZIONE AD ASPI INOPPORTUNA"         MULTE VIA ALESSI, LA PROCURA HA APERTO UN FASCICOLO        


Misure anti-terrorismo, novitÓ per il Matitone

Pubblicato il 12 / 4 / 2018

Genova. La paura di attentati terroristici non è mai superata. Solo due giorni fa un furgone sospetto ha terrorizzato per circa un'ora gli abitanti di corso Europa che per questo è stata chiusa al traffico. Il furgone era parcheggiato all'altezza di via Swinburne, a bordo c'erano tre taniche da 5 litri contenenti acido cloridrico diluito per la pulizia delle piscine, più comunemente il classico cloro. Il veicolo, risultato rubato, con targa francese, è stato sottoposto al controllo degli artificieri della polizia e della Digos che in questi giorni stanno accertando la provenienza del furgone.

Ma l'attenzione rimane alta, le misure anti-terrorismo proseguono e, proprio in riferimento a questo sta nascendo un nuovo progetto per il Matitone di Genova. Di cosa si tratta? Telecamere e riconoscimento facciale, tornelli, entrate riservate a dipendenti e cittadini. Il Matitone è pronto a prendere le misure dopo l'allarme interno lanciato da alcuni dipendenti sulla facilità che le persone hanno le persone ad accedere agli uffici.

L'assessore alla Sicurezza, Stefano Garassino, e al Personale, Arianna Viscogliosi, hanno presentato al sindaco Marco Bucci il nuovo progetto: "Implementazione sistema videosorveglianza San Benigno"."Il sistema digitale verrà aggiornato con un modulo di analisi facciale di tipo biometrico _ spiega Garassino _ che riconosce le persone indipendentemente da barbam capelli, occhiali, rughe. Quindi se dovesse entrare un soggetto già segnalato alle forze dell'ordine, saremo in grado di bloccarlo”- ha continuato l'assessore.

Le immagini quindi verranno salvate in un database e conservate secondo i termini di legge. I volti di chi entra con il badge vengono archiviati e se qualcuno dovesse utilizzare il pass improrpiamente, sostituendosi alla persone, scatta subito l'allarme.

Per quanto riguarda gli accessi, è stato scelto il progetto che prevede sul lato levante del Matinone un ingresso per i dipendenti con badge e uno per l'utenza, che dovrà passare dai tornelli e identificato dalle guardie. Dal lato opposto, invece, potranno entrare solo i dipendenti. "A ogni piano tutti gli uffici non aperti al pubblico _ spiega Garassino _ verranno dotati di serrature che si aprono automaticamente passando il badge". I tempi di realizzazione non sono stati ancora definiti. "Attendiamo il preventivo, poi sottoporremo il piano di sicurezza ai sindacati" – chiosa l'assessore Garassino.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
┬ę TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer