DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     MIGNANEGO, ANZIANI INTOSSICATI PER ROGO IN APPARTAMENTO         RICOSTRUZIONE PONTE, POSSIBILE ALLEANZA TRA AZIENDE ANCHE PER LA RICOSTRUZIONE         ROCCIATRICE MILANESE MUORE AD ORCO FEGLINO DURANTE UNA SCALATA         INCIDENTE MORTALE IN VIA MILANO, MUORE UN UOMO DI 60 ANNI         METROPOLITANA FERMA PER UN GUASTO, DISAGI IN MATTINATA SOPRATTUTTO A CERTOSA         PRESIDIO SOTTO LA PREFETTURA DOPO LA MORTE DI VENERD́ NELLA GALLERIA DEL TERZO VALICO         SAMPDORIA: ANTICIPO AL CARDIOPALMA; 2-2 AL 99°         GENOA: SFORTUNATO ESORDIO PER PRANDELLI         GENOA: SCONFITTA AI RIGORI E JURIC ESONERATO         INAUGURATA LA RAMPA TRA LA GUIDO ROSSA E IL CASSELLO DI AEROPORTO        


Genova, 250 persone in protesta contro il manifesto anti-aborto

Pubblicato il 22 / 5 / 2018

GENOVA - Circa 250 persone hanno bloccato corso Buenos Aires nei pressi del manifesto anti abortista fatto affiggere dall'associaZione ProVita vicino alla parrocchia di Santa Zita. "Non ci faremo intimorire - la libertà di scelta è stabilita dalla legge che difenderemo con ogni mezzo" dicono dal megafono le attiviste di Non Una Di Meno. "Sul nostro corpo decidiamo noi #Prochoice viene dipinto sulla strada con vernice viola. "A Genova il manifesto non è stato tolto perché il sindaco non l'ha percepito come offensivo nei confronti delle donne che hanno usufruito di una legge dello Stato - commenta Laura Guidetti di Non Una Di Meno - Inoltre la battaglia che quest'associazione sta conducendo contro la 194 crea un problema di sicurezza perché senza la legge le donne che per diversi motivi non possono portare avanti una gravidanza dovrebbero ricorrere all'aborto clandestino".

In piazza anche le famiglie arcobaleno: "Siamo qui a difendere la libera scelta delle donne - spiega Stefano Musso del coordinamento Liguria Rainbow - e siamo costernati che da un lato le donne che portano avanti una gravidanza per i nostri figli vengano criticate, dall'altra vengono attaccate le donne che decidono in base a una libera scelta di abortire. Siamo esterrefatti da un atteggiamento così ideologico che non entra in realtà nella vita delle persone".

Intanto in una nota la sezione di Genova del comitato ProVita difende il suo manifesto come "libera manifestazione del pernsiero" il Sindaco Marco Bucci "che ha compreso la gravità della richiesta oscurantista ed ha rifiutato di rimuovere i manifesti: cancellare immagini e frasi che fanno riflettere, poiché dicono la verità, se pure con modalità che possono non piacere, non servirebbe a rendere più libere le donne" scrive il comitato in una nota.

Intanto in città ProVita ha scelto di far viaggiare anche un camion con una vela con lo stesso manifesto affisso vicino alla parrocchia di Santa Zita.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer