DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     MI.ME. 2019: MISSSIONE COMPIUTA A VOLTRI         SANTA MARGHERITA LIGURE: RICONFERMATA LA BANDIERA LILLA         TURISMO: CONFARTIGIANATO SOTTOSCRIVE IL NUOVO PATTO PER IL LAVORO         PONTE MORANDI: VERSO IL RIUTILIZZO DELLE MACERIE         SAMPDORIA: ARRIVA AVOGADRI         TERZO VALICO: PROPOSTO IL NOME DI RETTIGHIERI COME COMMISSARIO         GENOA: NUOVA AMICHEVOLE A NEUSTIFT         MINISTRO SALVINI A GENOVA PER L'ASSEGNAZIONE DEI BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITà         EDILIZIA: ANCORA CRISI IN VAL POLCEVERA         SANITà: DANIELA TROIANO NOMINATA COMMISSARIO STRAORDINARIO ASL 5        


Richiedenti asilo impegnati nel piano anti-caldo

Pubblicato il 10 / 7 / 2018

Alcuni richiedenti asilo faranno parte di un gruppo d'aiuto previsto nel piano anti-caldo, attivato da Comune di Genova e Asl3, per prevenire e fronteggiare le possibili conseguenze sugli anziani delle ondate di calore. Il progetto, denominato "Aiuto anch'io", ha avuto il via libera con una delibera approvata dalla giunta comunale. I richiedenti asilo assisteranno gli anziani segnalati dal Comune come "ad alto rischio" per lo stress termico nelle operazioni quotidiane come fare la spesa, spostarsi, ritirare farmaci. Altri verranno impiegati nelle case di riposo. Il servizio "Meglio a casa"prevede per gli anziani ad alto rischio la possibilità di richiedere un assistente familiare per 30 giorni.


La Lega in consiglio comunale si oppone alla delibera, approvata dalla stessa giunta Bucci, in nome dello slogan "prima gli italiani". Lorella Fontana, capogruppo del Carroccio a palazzo Tursi, è critica sul progetto "Aiuto anch'io!": "dare una corsia preferenziale a richiedenti asilo, che quindi non hanno ancora ottenuto un riconoscimento di status di rifugiato, è un grave errore, un atto di razzismo al contrario nei confronti dei tanti giovani e meno giovani genovesi disoccupati che potrebbero essere impiegati nell'assistenza dei nostri anziani durante la stagione estiva". Secondo la Lega ci sono migliaia di genovesi che "per stato di indigenza o disagio sociale vivono ai margini della comunità e sarebbe importante concedere loro la possibilità di dare un senso al proprio tempo". Il gruppo della Lega in Comune chiederà quindi che la delibera venga allargata anche ai disoccupati e a genovesi.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer