DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     PROSEGUE LA PROTESTA DEGLI AUTOTRASPORTATORI         RAPPORTI CON UNA MINORENNE, CONDANNATO AVVOCATO GENOVESE         BILANCIO 2018 PALAZZO TURSI, GIURATO: "FATE PI MULTE"         FINANZA, MAXI OPERAZIONE CONTRO LA CONTRAFFAZIONE: SEI ARRESTI         MATTINATA DI INCIDENTI A GENOVA, A CORNIGLIANO E SESTRI PONENTE         COPPA ITALIA: SAMPDORIA-MILAN 0-2         LA LIGURIA CHIEDE AL GOVERNO DI CONTINUARE CON LE GRANDI OPERE         FERRERO SI SCUSA CON I GENOVESI         SCIOPERO AUTOTRASPORTATORI: PREVISTI FORTI DISAGI         IMPERIA, SOSPESA L'EDUCATRICE CHE SU FB HA SCRITTO "SPARATE" RIFERITO AI MIGRANTI        


Genova, espulso un tunisino "pericoloso per la sicurezza"

Pubblicato il 11 / 7 / 2018

GENOVA - "Pericoloso per la sicurezza dello Stato": con questa motivazione il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha espulso un 26enne tunisino, Ferid Bousbih, che viveva a Genova. L'uomo, entrato in Italia nel 2014 con un permesso di soggiorno per motivi di studio: era iscritto a Scienze umanistiche. Già nel 2015 era stato posto sotto attenzione per i suoi contatti sui social media con un connazionale 31enne, reclutatore dello stato islamico, risultato poi legato ad Anis Hanachi, fratello del più noto Ahmed, colpevole di aver assassinato due donne a Marsiglia l'1 ottobre 2017 e arrestato a sua volta perché indiziato di far parte di un'organizzazione terroristica. Rintracciato in Francia ed espulso perché ritenuto una minaccia per la sicurezza pubblica, il 26enne si era rifugiato a Genova, dove è stato poi individuato. Con questa espulsione sono 62 i provvedimenti eseguiti nel 2018 con accompagnamento alla frontiera riguardanti cittadini stranieri ritenuti contigui ad ambienti islamici; sono 299 da gennaio 2015.


Genova
IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer