DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     SANTA MARGHERITA SI LASCIA ALLE SPALLE LA MAREGGIATA         BOLLINO ROSSO SULLE STRADE LIGURI         TRENI CANCELLATI: I COMMENTI DEI CONSIGLIERI REGIONALI         ALASSIO: NUOVO SEQUESTRO DI MERCE CONTRAFFATTA         CORSO PERRONE CHIUSA IL 19 AGOSTO         CARIGE: OK DELLA BCE AL PIANO DI SALVATAGGIO         FUGASSA E GOTTO         INIZIA IL CONTROESODO         IL NUOVO PONTE GENOVESE         WEEKEND LUNGO DI FERRAGOSTO        


Slitta ancora l'apertura della discarica di Scarpino

Pubblicato il 26 / 7 / 2018

Genova. Slitta ancora la riapertura della discarica di Scarpino, chiusa oramai dal 2014 a causa delle ripercussioni subite dall'inchiesta sugli sversamenti di percolato.

A maggio era arrivato l'ok da parte della Commissione dei Servizi alla riapertura, con il "sì" da parte di Amiu e del Comune che avevano parlato di un rientro a "regime imminente" annunciandolo inizialmente per i primi di giugno e successivamente per la metà di luglio. 

Adesso però le ipotesi parlano dello spostamento del termine a fine agosto, se non oltre, addirittura c'è chi parla di settembre. 

Non nascondono la propria preoccupazione i gruppi dell'opposizione in consiglio comunale: Pd, M5S e Lista Crivello infatti chiedono chiarimenti al riguardo. Pentastellati e Lista Crivello hanno sottoscritto la proposta avanzata dal capogruppo dei dem Cristina Lodi che ha proposto di convocare una seduta del Consiglio Comunale monotematica sul "tema dello smaltimento dei rifiuti della città di Genova, sullo stato progettuale dell’impiantistica industriale necessaria al trattamento dei rifiuti e sugli investimenti per l’utilizzo della discarica di Scarpino".

Il documento obbliga Palazzo Tursi a convocare la seduta entro 20 giorni, quindi il 12 agosto.

"Siamo pronti a mettere questa richiesta in un cassetto - ha spiegato la capogruppo del Pd Cristina Lodi - se sarà invece convocata una commissione, a Scarpino o anche in aula, sugli stessi temi, come chiediamo da mesi. È una questione di trasparenza" - chiude la Lodi.

Più volte hanno fatto sapere da Amiu che l'ottenimento del "via libera" all'apertura da parte della Conferenza dei Servizi , il ciclo dei rifiuti è di fatto già partito come se Scarpino fosse aperta: in parole povere la spazzatura raccolta da quella data in poi, trattata e separata in altri impianti fuori Genova, sarà conferita a Scarpino. 

Non è chiaro però, come fa sapere e come chiede la minoranza, se completamente senza costi supplementari o se le più lunghe attese peseranno sui conti dell'Amiu.

Intanto, si attende l'apertura effettiva di Scarpino. 


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer