DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     CROLLO MORANDI, ALTRI 40 NOMI NEL MIRINO DEI PM         TOTI: "DEMOLIZIONE AD ASPI? SE SI FA PRIMA S"         ILVA DI CORNIGLIANO, CONVOCATO NUOVO TAVOLO A ROMA PER I 474 ESUBERI         RIENTRO DEGLI SFOLLATI, IL PRIMO TURNO PARTITO ALLE 9         RICOSTRUZIONE PONTE MORANDI: RIENTRA IN GIOCO AUTOSTRADE?         COMPLEANNO TRAGICO A BERLINO, MUORE UN RAGAZZO DI BOLZANETO         JUVENTUS - GENOA, BAMBINI IN CURVA         TERZO VALICO, LAVORATORI PRONTI A SCENDERE IN PIAZZA         SPESE PAZZE, LE RICHIESTE DEL PM PINTO         RICOSTRUZIONE PONTE MORANDI, PRIMA I LAVORATORI DELLE IMPRESE A RISCHIO        


Smartphone al volante, 140 multe in due settimane

Pubblicato il 9 / 8 / 2018

Genova. Non è ancora iniziato il campionato, quello di calcio, ma la squadra anti-smartphone dei vigili urbani è sempre più sul campo per intensificare i controlli tra le vie genovesi.

Quasi ad anticipare le prossime direttive del procuratore capo della Repubblica Francesco Cozzi, la polizia locale da un paio di settimane ha già fatto scattare il giro di vite sull'uso dei cellulari alla guida, facendo scendere in campo, come dicevano, la squadra anti-smartphone.

L'obiettivo è chiaro: cogliere in flagrante gli automobilisti e gli scooteristi distratti alla guida per colpa dei benamati telefonini. Come? Muovendosi in incognito, su moto senza colori e marchi, non riconoscibili, o con auto in borghese. Risultato: una strage, pizzicati 140 automobilisti in due settimane che con una mano tenevano il volante e con l'altra il telefonino, alcuni distraendosi a tal punto da passare con il rosso.

Numeri importanti se si tiene conto che da gennaio a inizio agosto, le contravvenzioni complessive sono state 768 e ora sono salite a quota 908.

14 giorni caldi quindi, da ogni punto di vista, con una media di 10 multe ogni ventiquattr'ore.

Il piano voluto dall'assessore alla Sicurezza Stefano Garassino e dal comandante della Polizia Locale Gianluca Giurato, mira a ridurre drasticamente comportamenti inidonei che possono mettere a repentaglio la la vita propria e degli altri, sia di automobilisti che di pedoni.

“Proprio per questo – spiega Garassino – sto portando avanti anche un programma di prevenzione e sensibilizzazione nelle scuole, spiegando con gli agenti quali sono i pericoli non solo legati alla guida con il cellulare, ma anche sotto l’influenza di droghe e alcol». Gli automobilisti che non rispettano il codice aumentano, pur rischiando la patente. Se fermati, la "pena" sono la decurtazione di 5 punti della patente e 161 euro di multa. Ma per i recidivi, chi commette la stessa infrazione nel biennio, scatta la sospensione da 1 a 3 mesi della patente” – chiosa Garassino.

Attenzione quindi, per sé e per gli altri, gli smartphone in borsa o nel porta cellulare quando si è alla guida.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer