DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     STEFANO MAI CONTRO I LUPI         AUTOSTRADE: CASTELLUCCI SE NE VA CON UNA MAXI BUONUSCITA         I LAVORATORI DI RIPARAZIONI NAVALI IN MANIFESTAZIONE         PALMARO: LE RICHIESTE DEI CITTADINI         LA POLITICA LIGURE DOPO L'URAGANO DELL'ABBANDONO DI RENZI         TURISMO A VARAZZE         VOTATA LA MOZIONE M5S IN REGIONE SULL'AMIANTO         LA RIAPERTURA DI VIA FILLAK         LE ZES DALLA NOSTRA TRASMISSIONE PORTO E TRASPORTO         FALSI REPORT SULLA SICUREZZA VIADOTTI AUTOSTRADALI        


Revoca ad Autostrade, il governo prende tempo

Pubblicato il 12 / 9 / 2018

Genova. Si fa più concreta la possibilità che il governo revochi, almeno per adesso, la concessione ad Autostrade.

Venerdì intanto dovrebbe concretizzarsi un primo passo in avanti nella vicenda della ricostruzione del ponte con l'approvazione da parte del consiglio dei ministri di un decreto-legge che affiderà la ricostruzione del ponte a Genova, cancellando Autostrade e assegnando l’opera ad un soggetto "a prevalente partecipazione pubblica dotato di adeguate capacità tecniche come Fincantieri".

E' stato questo l'annuncio del ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli. Ad oggi dunque, il gran prescelto è Fincantieri, specializzato nella cantieristica italiana ed europea.

Fra qualche mese poi, dovrebbe scattare la seconda fase, ibridata almeno per adesso, quella della revoca della gestione sull'attuale rete autostradale agli attuali concessionari. 

Nel frattempo si spinge sull'acceleratore per quanto riguarda le indagini della Procura: interrogatori di testimoni e indagati nel giro di pochi giorni per iniziare a fare chiarezza su quel che è accaduto il 14 agosto.

Com'è immaginabile, l'interrogatorio più adesso è quello di lunedì prossimo,sarà infatti sentito l'ad di Autostrade Giovanni Castellucci.

Giovanni Toti intanto, in chiusura di conferenza ieri pomeriggio, ha proposto una terza via, per molti la più saggia: "Costruisce Fincantieri ma la concessione resta ad Autostrade". Per capirci meglio: la concessionaria mantiene la titolarità del ponte - e dunque la responsabilità di demolirlo e ricostruirlo, pagando entrambe le operazioni - ma viene esclusa da un coinvolgimento diretto nella ricostruzione: tutte le operazioni sarebbero svolte da altre aziende, Fincantieri e altre private. Senza più nessuna partecipazione diretta di Autostrade.

Questa proposta arriva a due giorni esatti dal decreto Genova che sarà presentato venerdì dal governo. 


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer