DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     DEMOLIZIONE PONTE MORANDI, IL PROGETTO C'Ŕ MA SI ALLUNGANO I TEMPI         DEMOLIZIONE PONTE, BUCCI CHIEDE IL DISSEQUESTRO. SI POTREBBE PARTIRE DALLA PARTE OVEST         NICOLA ZINGARETTI OGGI A GENOVA, VISITERÓ LA ZONA ARANCIONE         GENOVA-ROMA: VOLO ALITALIA A 200 EURO         ESTORSIONE, ARRESTATO PIZZIMBONE NELL'AMBITO DELL'INCHIESTA SUI RIFIUTI         PONTE MORANDI, I RESTI CONFERMANO L'AMMALORAMENTO         BUCCI DA TONINELLI PER IL NUOVO PONTE, I TECNICI PUNTANO SULLA CIMOLAI SPA         NUOVO SCONTRO TRA TOTI E TONINELLI         MANIFESTAZIONI E PRESIDI, IN PIAZZA LE RSU DI PIAGGIO AEROSPACE         IPOTESI UNITARIA PER LA RICOSTRUZIONE, LE AZIENDE FRENANO        


Crollo ponte Morandi, per 14 anni stop agli studi sul Morandi

Pubblicato il 24 / 9 / 2018

Genova - La tragedia di ponte Morandi si trascina tra le vie di Genova, portandosi con sé dolore e preoccupazione per quel futuro ancora troppo incerto.

La città attende risposte concrete su diversi fronti, tutti sovrapponibili e in qualche modo legati tra loro: da una parte ci sono gli sfollati che chiedono di poter rientrare nelle proprie abitazioni, si sentono “sospesi” come hanno dichiarato ieri sera a “Che tempo che fa”, il programma della domenica sera di Fabio Fazio, dall'altra ci sono le imprese danneggiate dal crollo del Morandi, e in mezzo c'è semplicemente lei, Genova, una città divisa in due, tra il pensiero che vola sempre a quel 14 agosto, il traffico quotidiano e la richiesta al governo centrale di accelerare i tempi per poter ridare al capoluogo ligure un nuovo ponte.

Per quanto riguarda le imprese danneggiate, gli imprenditori e i professionisti iscritti agli ordini coinvolti dal crollo hanno tempo fino al primo ottobre per segnalare alla Camera di Commercio attraverso il modulo “AE” (acronimo di attività economiche non agricole) i danni subiti, passaggio obbligatorio per poter accedere a eventuali risarcimenti erogati da enti pubblici.

Le aziende interessate avranno solo 30 giorni per calcolare tutto quello che hanno perso e quello che perderanno nel prossimo futuro. Le imprese sono circa 13mila, suddivise tra Sestri, Cornigliano, Sampierdarena, Bolzaneto e Pontedecimo, come risulta alla Camera di Commercio.

Sul fronte indagini emerge una novità inquietante: sembrerebbe che dal 2000 al 2014 non risulta siano stati commissionati studi straordinari sulla stabilità del ponte. Solo dal 2014 insomma, sono iniziate operazioni di consulenza. Un dato che la Procura dovrà approfondire e accertare e che potrebbe dare risposte importanti alle indagini.

Nel frattempo, sempre a “Che tempo che fa”, il governatore della Liguria Giovanni Toti, intervenuto in collegamento da Genova, ha nuovamente ribadito la necessità di accelerare i tempi per la ricostruzione del nuovo ponte, portando come esempio un incidente stradale: “se faccio un incidente, nonostante sia giusto e doveroso capirne le cause, fare rilevamenti e indagini sull'accaduto, quello di cui io necessito immediatamente è rimettere a posto l'auto, in modo che possa ritornare a lavorare, a portare i figli a scuola e quant'altro...” - questo per rendere chiaro il messaggio a Roma: Genova deve tornare a vivere la propria quotidianità e per fare questo ha bisogno di un ponte nuovo.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
┬ę TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer