DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     DEMOLIZIONE PONTE MORANDI, IL PROGETTO C'Ŕ MA SI ALLUNGANO I TEMPI         DEMOLIZIONE PONTE, BUCCI CHIEDE IL DISSEQUESTRO. SI POTREBBE PARTIRE DALLA PARTE OVEST         NICOLA ZINGARETTI OGGI A GENOVA, VISITERÓ LA ZONA ARANCIONE         GENOVA-ROMA: VOLO ALITALIA A 200 EURO         ESTORSIONE, ARRESTATO PIZZIMBONE NELL'AMBITO DELL'INCHIESTA SUI RIFIUTI         PONTE MORANDI, I RESTI CONFERMANO L'AMMALORAMENTO         BUCCI DA TONINELLI PER IL NUOVO PONTE, I TECNICI PUNTANO SULLA CIMOLAI SPA         NUOVO SCONTRO TRA TOTI E TONINELLI         MANIFESTAZIONI E PRESIDI, IN PIAZZA LE RSU DI PIAGGIO AEROSPACE         IPOTESI UNITARIA PER LA RICOSTRUZIONE, LE AZIENDE FRENANO        


Ponte Morandi, presentati 40 progetti

Pubblicato il 27 / 11 / 2018

Genova. Numero più, numero meno, le proposte per ricostruire il ponte di Brooklyn dei genovesi sono arrivate al Matitone. La campanella di chiusura della consegna dei progetti è suonata alle 12 di ieri, limite massimo per depositare sulla scrivania del commissario per la ricostruzione Marco Bucci i prospetti.

Tra i nomi più risonanti spicca certamente quella del primo gruppo di costruzioni italiano Salini Impregilo con Fincantieri, un raggruppamento al quale si andrebbe ad aggiungere l'altra società di Stato, Italferr, durante la fase successiva di progettazione, che rispecchia in maniera chirurgica l'identikit tracciato dal governo.

“Noi abbiamo fatto il massimo nello spirito di servizio per il paese”, ha dichiarato l'amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono, “se qualcosa accade nei territori in cui siamo presenti, come la Liguria, ci sentiamo in dovere di dare una mano”, ha aggiunto l'ad di Fincantieri.

La proposta Salini Impregilo-Fincantieri ha già riferito alcuni dettagli: il pool afferma di poter ricostruire il viadotto in 12 mesi a partire dalla disponibilità delle aree, con una spesa che si aggira sui 200milioni di euro, lavorando 24 ore su 24, sette giorni su sette.

La soluzione scelta, si apprende da fonti dell'azienda, si baserebbe sul disegno di Renzo Piano, con alcune varianti: viadotto classico, a trave, con una linea essenziale.

Tra le altre società in pista la romana Todini costruzioni generali Italiana costruzioni, realtà piccola ma in crescita costante. Non mancano inoltre società friulane ed emiliane, oltre alla possibile partecipazione di gruppi esteri come l'austriaca Strabag.

Parte da oggi la valutazione delle proposte, il sindaco e commissario per la ricostruzione Bucci aveva già dichiarato ieri pomeriggio che sarà necessaria una settimana per arrivare al dunque. Dovrà essere inoltre perfezionata la negoziazione e la cristalizzazione dei contratti.

Per Marco Bucci gli obiettivi restano sempre gli stessi: iniziare a metà dicembre con la demolizione, per poi avviare la ricostruzione in primavera, già nel mese di aprile magari.

Sarà così? Genova e i genovesi se lo augurano.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
┬ę TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer