DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     GENOA - TORINO, CONTESTAZIONE ANNUNCIATA         IL SOTTOSEGRETARIO GENOVESE DELLA LEGA ARMANDO SIRI INDAGATO PER CORRUZIONE         GENOA, RIENTRA STURARO MA I TIFOSI DISERTANO         LE ACCUSE A CASSANO, RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE         PONTE MORANDI, PARTITA LA RICOSTRUZIONE, AL VIA LO SMONTAGGIO DELLA PILA 5         PIAGGIO AEROSPACE: 504 LAVORATORI IN CASSA INTEGRAZIONE DAL 2 MAGGIO         FUTURO DELL'EX MOODY, SI TRATTA CON IL GRUPPO HI FOOD         CAMPO LIGURE, QUESTA SERA IL RICORDO DI DON GALLO         IMPERIA, ARRESTATA PRESIDE: USAVA AUTO DELLA SCUOLA PER VIAGGI PERSONALI         SMONTAGGIO PILA 5 MORANDI, SI PARTE QUEST'OGGI        


Morandi: la procura ascolterÓ Di Pietro e Delrio

Pubblicato il 3 / 12 / 2018

Genova. La procura di Genova ha deciso di sentire come persone informate dei fatti, nell'ambito dell'inchiesta sul crollo di ponte Morandi, gli ex ministri delle Infrastrutture Graziano Delrio e Antonio Di Pietro. La scelta della procura di puntare su un livello politico per fare chiarezza sulle responsabilità del crollo arriva dopo aver sentito un centinaio di testimoni e interrogato i pochi indagati disposti a rispondere. Delrio verrà sentito il 19 dicembre, Di Pietro il 21. Delrio è il predecessore del ministro Toninelli.

Con Delrio al dicastero delle Infrastrutture si è compiuto il lungo iter per la ristrutturazione del viadotto, approvato e mai avvenuto. Di Pietro è stato ministro dal 2006 al 2008, con lui venne siglata la convenzione con Autostrade per l'Italia. In più occasioni l'ex pm ha detto: "È vero che c'è una responsabilità da parte di Autostrade sull'omessa manutenzione, ma è anche vero che c' è un omesso controllo da parte del ministero". 

Nell'indagine ci sono 21 indagati (manager di Aspi, Spea e dirigenti del ministero) e due società per responsabilità oggettiva (Aspi e Spea). Dei 21 indagati tre hanno risposto alle domande e uno, l'ad di Austostrade Giovanni Castellucci, ha consegnato una memoria, gli altri si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Gli unici a parlare sono stati il direttore della prima divisione generale del ministero delle Infrastrutture, Bruno Santoro, il dirigente della quarta divisione, Giovanni Proietti e Mario Bergamo, ex direttore delle manutenzioni di Aspi.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
┬ę TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer