DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     RICOSTRUZIONE PONTE: BUCCI HA FATTO LA SCELTA         UN NUOVO NUMERO UNO PER IL GENOA?         LIGURIA, ECCO LE PRIME NEVICATE         PONTE MORANDI, SI STRINGE IL CERCHIO SUL PROCESSO PROBATORIO         INCIDENTE SULLA TRATTA GENOVA-DUSSELDORF, UNA VITTIMA E TRE FERITI GRAVI         DEMOLIZIONE PONTE, SI USERANNO LE GRU CHE SONO STATE USATE PER LA CONCORDIA         GENOA: SCONFITTA CON POLEMICHE ALL'OLIMPICO         SAMPDORIA: VITTORIA PER 2-0 IN CASA         BUCCI RASSICURA SUL FRONTE DEMOLIZIONE MORANDI         DEMOLIZIONE PONTE MORANDI, IL PROGETTO C' MA SI ALLUNGANO I TEMPI        


Genoa: sconfitta ai rigori e Juric esonerato

Pubblicato il 7 / 12 / 2018

Si era detto negli scorsi giorni che le partite contro Entella e SPAL sarebbero state decisive per il futuro di Ivan Juric, e così è stato; rossoblu sconfitti dopo i calci di rigore e immediato esonero per l'allenatore croato, già da questa mattina la squadra è stata affidata all'ex commisario tecnico della Nazionale, Cesare Prandelli.

La cronaca della partita: chiavaresi che passano in vantaggio con un gran gol di Icardi (Simone, solo omonimo del Mauro capitano dell'Inter) che di prima sorprende sul secondo palo un colpevole Marchetti, rossoblù che trovano il pareggio con bomber Piatek su rigore allo scadere della prima frazione. Copione che si ripete alla fine del secondo tempo, Icardi riporta in vantaggio i suoi e sempre Piatek, sempre su rigore, riaccuffa il pareggio salendo così a 16 gol in altrettante partite tra campionato e coppa. Si va così ai supplementari; al 110' il terzo rigore per il Genoa che trova il vantaggio con Lapadula che non sbaglia dagli undici metri. Rossoblu che si rilassano troppo e si fanno rimontare il gol del vantaggio al 122' quando Mota insacca sotto la Nord dopo un cross dalla destra; si va dunque ai rigori dove è decisivo l'errore di Lapadula che apre le porte degli ottavi ai chiavaresi, che se la giocheranno con la Roma.

Juric che dunque saluta, per la terza volta in 3 anni, la panchina del Genoa, troppo poco gioco, poche idee e soprattutto momenti di black-out difensivi che, come già successo a Torino domenica scorsa, permettono agli avversari di ribaltare risultati nel giro di pochi minuti. Preziosi che dunque dopo aver inspiegabilmente mandato via Ballardini meno di due mesi fa, si ritrova a fare i conti con un altro esonero, andando però a scegliere un'allenatore con una non indifferente esperienza, anche internazionale, avendo allenato, oltre la Nazionale, Fiorentina, Galatasary e Valencia, tutte e tre sia nei rispettivi campionati ma anche in Champions League.


Genoa
IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer