DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     FIRMA MEMORANDUM ITALIA-CINA, I RISVOLTI PER IL PORTO DI GENOVA         "UN WEEKEND ESTIVO" CON CODE DA VERO CONTROESODO         METEO, DA LUNEDž SI RIAFFACCIA L'INVERNO: PIOGGIA E TEMPERATURE IN CALO         VALBORMIDA, DUE INCENDI BOSCHIVI NELLA GIORNATA DI IERI         IMPERIA, FURGONE RUBATO IN FUGA: POLIZIA SPARA E LO BLOCCA         RIAPERTURA STRADA PORTOFINO, MAHMOOD E TANTI ALTRI ALL'INAUGURAZIONE DI SABATO 6 APRILE         CESSIONE SAMP, SETTIMANA DECISIVA         SCIOPERO ALITALIA, DISAGI ANCHE A GENOVA         SPEDIPORTO, IL 29 L'ASSEMBLEA GENERALE AL GRIDO DI "WE BRIDGE THE WORLD"         VIAREGGIO CUP, PER IL GENOA Ť FINALE        


Ricostruzione ponte, possibile alleanza tra aziende anche per la ricostruzione

Pubblicato il 10 / 12 / 2018

Genova. È iniziato il conto alla rovescia per tutti coloro che attendono che la prima pietra da quel che resta del viadotto zapatillas nike baratas Morandi venga tolta. La data scelta dal commissario Bucci è, come risaputo, quella del 15 dicembre.

Il sindaco ha avviato le trattative con diverse aziende per la demolizione del ponte, un po' a sorpresa, forse, non ne è stata scelta una ma un insieme di aziende: “Abbiamo preso il meglio, nessuno aveva tutte le tecnologie e le capacità che servono” - ha spiegato Bucci.

L'obiettivo, per il commissario alla ricostruzione, è quello di studiare un piano strategico da qui a venerdì per poi aprire il cantiere sabato mattina. Un gesto simbolico magari, un primo passo verso il futuro di Genova, un gesto però che la cittadinanza genovese aspetta trepidante.

La demolizione dovrebbe partire dalla parte ovest, per quanto riguarda la parte est la voce sempre più insistente è quella che prevede l'utilizzo di esplosivi. L'ultima parola spetta però al giudice che sentirà i periti. I magistrati intanto, dalla loro, frenano: la paura è che vengano cancellate prove significative e che il processo finisca per annullarsi.

Se da una parte quindi si è optato per un pool di aziende per la demolizione del viadotto, sul fronte ricostruzione la partita potrebbe giocarsi anche qui con più squadre: la notizia che trapela è quella che Bucci vorrebbe scegliere il meglio tra le proposte arrivate. In parole semplici: l'obiettivo è quello di far collaborare air max 2015 baratas due o più società per la realizzazione definitiva del viadotto sul Polcevera. Le trattative partiranno già dalla giornata di oggi, i nomi più caldi, com'era auspicabile, sono quelli di Salini-Impregilo con Fincantieri da una parte, gruppo Cimolai dall'altra, l'azienda di Pordenone specializzata nella costruzione di ponti e opere in metallo. L'idea del commissario è quella di mettere insieme questi due grandi gruppi, costituendo la nuova società il 13 o 14 dicembre, data in cui tutti i partecipanti siano coinvolti, coordinati e funzionanti alla struttura commissariale. E per quanto riguarda il progetto del nuovo ponte? Da una parte, lo ricordiamo, c'è quello del genovese Renzo Piano, dall'altra, l'archistar spagnolo Santiago Calatrava che, con il gruppo Cimolai, ha presentato un ventaglio di quattro proposte.

Insomma, una partita ancora aperta su diversi fronti.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer