DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     STEFANO MAI CONTRO I LUPI         AUTOSTRADE: CASTELLUCCI SE NE VA CON UNA MAXI BUONUSCITA         I LAVORATORI DI RIPARAZIONI NAVALI IN MANIFESTAZIONE         PALMARO: LE RICHIESTE DEI CITTADINI         LA POLITICA LIGURE DOPO L'URAGANO DELL'ABBANDONO DI RENZI         TURISMO A VARAZZE         VOTATA LA MOZIONE M5S IN REGIONE SULL'AMIANTO         LA RIAPERTURA DI VIA FILLAK         LE ZES DALLA NOSTRA TRASMISSIONE PORTO E TRASPORTO         FALSI REPORT SULLA SICUREZZA VIADOTTI AUTOSTRADALI        


Genoa: sconfitta con polemiche all'Olimpico

Pubblicato il 17 / 12 / 2018

Ancora un episodio negativo contro il Genoa. Dopo il rosso a Criscito dopo appena 10 minuti di domenica scorsa, questa volta il grifone si vede sfavorire a novantesimo inoltrato quando Florenzi spinge Pandev nella propria area, intervento che già a velocità normale sembrava molto dubbio. Tuttavia l'arbitro fa proseguire senza nemmeno controllare il VAR, episodio che manda su tutte le furie tifosi, giocatori e il presidente Preziosi che commenta così: "missione è compiuta, il Var è arma impropria nella mani di Di Bello. Vergogna!" - prosegue poi il patron rossoblu - "Hanno impiegato un sacco di tempo per andare a cercare un mezzo piede più avanti, 5 minuti prima del gol. E invece qui non sono nemmeno andati a vedere. Ripeto, missione compiuta. Evitata la contestazione, tutti contenti" chiaro riferimento al gol annullato sul 2-2 a Lazovic.

Esplode la rabbia soprattutto perchè il Genoa ha fatto un'ottima partita, riuscendo ad arginare più volte gli scattanti attacanto giallorossi, e capace di andare in vantaggio per due volte, senza contare il terzo gol però annullato facendosi però rimontare fino al definitivo sorpasso di Cristante. Positivo tuttavia il fatto che dopo aver subito il 3-2 il grifone non abbia rinunciato a giocare, mettendo alle corde i giallorissi e sfiorando per un paio di volte il gol, fino al controverso episodio del rigore non dato, commentato così anche da mister Prandelli: "ci sentiamo defraudati, l’ho visto bene dalla panchina, molto bene. Non riesco a capire perché non l’abbiano guardata al Var, questo è un rigore clamoroso, con mani e piedi, peccato. Totti avrebbe detto che questo rigore c’era. Siamo starti davvero defraudati, abbiamo commesso errori tecnici, ma anche l’arbitro lo ha fatto" - prosegue poi parlando della squadra - "troppi gol subiti? Dobbiamo trovare equilibrio tra i reparti, in area di rigore dobbiamo essere più attenti. Piatek e Kouamé sono attaccanti moderni, aprono il fronte d’attacco e sono sensibili in area di rigore. Kouamé ha basi straordinarie, deve migliorare molto tecnicamente, sul primo controllo, non deve essere ansioso, ma la base è molto importante. 40 milioni dal Napoli per lui? Non so nulla, mi auguro solo lui e Piatek rimangano qui perché per noi sono fondamentali”.

Rossoblu che, in attesa di Bologna-Milan di domani sera, mantengono 5 punti dalla zona retrocessione, ma che non vincono in campionato dal 30 settembre in casa del Frosinone, e che domenica prossima ospiteranno l'Atalanta dell'ex Gasperini, prima della trasferta di Cagliari, e che chiuderà l'anno in casa contro la Fiorentina. 


Genoa
IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer