DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     SCIOPERO DEL TRASPORTO PUBBLICO CONFERMATO PER MERCOLEDž 24         NUOVO PARCO GIOCHI INCLUSIVO A SESTRI PONENTE         DETRITI DEL PONTE MORANDI: RICOLLOCAZIONE         ANNULLATO IL JOVA BEACH PARTY DI ALBENGA         IN PIAZZA ALIMONDA PER NON DIMENTICARE CARLO GIULIANI         PIAGGIO AERO: SBLOCCATE LE COMMESSE PER 167 MILIONI         AGRICOLTURA: PRESENTAZIONE RISULTATI PROGETTO LIFE STOPVESPA         ASSEGNAZIONE DEI BENI CONFISCATI ALLA MAFIA: LA TESIMONIANZA DEL CIV DELLA MADDALENA         INCIDENTE SUL LAVORO DI SAVONA: IL COMMENTO DI ROBERTO GULLI         AEROPORTO CRISTOFORO COLOMBO: VIA LIBERA ALL'AMPLIAMENTO        


Crollo ponte Morandi, sono passati sei mesi. Cozzi: "ricostruzione ad Aspi inopportuna"

Pubblicato il 14 / 2 / 2019

Genova. Sono passati sei mesi esatti da quanto ponte Morandi è crollato, sgretolandosi su se stesso, e portandosi via 43 vite. In questi mesi si lavora su più fronti, quello dei lavori, dedicati alla demolizione e ricostruzione, e quello giudiziario per capire cos'è successo quel 14 agosto scorso. 

A proposito di inchiesta, il procuratore capo Francesco Cozzi, ha dichiarato: "se Autostrade avesse demolito e ricostruito il ponte sarebbe stato inopportuno, se non forse imbarazzante. Avrebbe potuto farlo, con tutte le cautele del caso, ma per fortuna non è successo". Cozzi ha fatto riferimento al ricorso al Tar presentato da Aspi contro la nomina a commissario del sindaco Bucci e l'assegnazione dei lavori di ricostruzione alla cordata Salini-Fincantieri-Italferr.

"Se ho il sospetto che a casa mia c'è stata una fuga di gas per una qualche responsabilità dell'installatore - ha detto -, se viene lui a risistemarla devo stare con gli occhi ben aperti. Ecco se Autostrade avesse messo mano sul viadotto, i tempi sarebbero diventati ancora più lunghi". "Ripeto - conclude il procuratore - con tutte le cautele del caso avrebbero potuto farlo. Ma con un incidente probatorio in corso, da un lato fai le indagini che riguardano loro e dall'altro lato autorizzi ad andare sul ponte a fare lavori. Per fortuna non è successo: sarebbe stato inopportuno".


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer