DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     GENOA - TORINO, CONTESTAZIONE ANNUNCIATA         IL SOTTOSEGRETARIO GENOVESE DELLA LEGA ARMANDO SIRI INDAGATO PER CORRUZIONE         GENOA, RIENTRA STURARO MA I TIFOSI DISERTANO         LE ACCUSE A CASSANO, RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE         PONTE MORANDI, PARTITA LA RICOSTRUZIONE, AL VIA LO SMONTAGGIO DELLA PILA 5         PIAGGIO AEROSPACE: 504 LAVORATORI IN CASSA INTEGRAZIONE DAL 2 MAGGIO         FUTURO DELL'EX MOODY, SI TRATTA CON IL GRUPPO HI FOOD         CAMPO LIGURE, QUESTA SERA IL RICORDO DI DON GALLO         IMPERIA, ARRESTATA PRESIDE: USAVA AUTO DELLA SCUOLA PER VIAGGI PERSONALI         SMONTAGGIO PILA 5 MORANDI, SI PARTE QUEST'OGGI        


Ponte Morandi, nuovo esposto in Procura. E oggi arrivano le gru

Pubblicato il 18 / 3 / 2019

Genova. Ponte Morandi, nel mirino, da diversi giorni a questa parte, ci sono i rischi per la salute a causa della presenza di amianto nella struttura crollata. Al centro del summit che si è tenuto in Procura l'annosa questione della presenza di amianto che sta tenendo tutti sull'attenti e che ha fatto incontrare i magistrati genovesi di due diversi pool: da una parte i pm specializzati in tema ambientali e i colleghi che si occupano di infortuni e morti sul lavoro.

L'esposto in Procura di un'associazione residente a Certosa ha fatto scattare nuove indagini sul rischio ambientale, tutto è nato, lo ricordiamo, dall'abbattimento con uso di esplosivo della pila 8, fatto inizialmente slittare di una settimana e poi definitivamente sospeso. Nel fascicolo aperto qualche giorno fa e presentato dai cittadini, verrà vagliata e valutata anche la voce: infortuni sul lavoro perché i profili più a rischio, anche da punto di vista penale, sono proprio quelli che riguardano i lavoratori, coloro che dal 15 agosto sono a contatto con il viadotto Morandi. Proprio su questo tema è arrivato un nuovo esposto e a presentarlo oggi sono stati gli Usb dei vigili del fuoco che già alcuni mesi fa avevano lanciato l’allarme sulla possibile presenza di fibra cancerogena fra le macerie del ponte. I sindacalisti chiedono ai magistrati di fare luce sull’esposizione subita da chi ha partecipato alle primissime fasi dei soccorsi.

Sul fronte lavori intanto, sono in arrivo nel porto di Genova le gru che serviranno per lo smontaggio delle pile di ponente.

Oggi inizia lo sbarco al Terminal GMT del porto, specializzato in questo genere di operazioni. Una volta a terra i componenti che le compongono saranno smistati secondo la sequenza di montaggio e trasportati al cantiere di ponte Morandi.

Le 5 gru, in arrivo su una nave dedicata esclusivamente al loro trasporto, arrivano dall’Olanda . Le 2 gru principali sono cingolate (lavorano su cingoli come i carri armati), le 3 ausiliarie, sono tutte componibili, hanno un'altezza variabile che dipende dal tipo di "braccio" che montano, che va da un minimo di 20 metri ad un massimo di 80 metri. Per smontare le pile a Ponente del cantiere sarà necessario estenderle fino a circa 70 metri.

Trattandosi di gru dalle dimensioni eccezionali, per il loro trasporto fino al cantiere del Morandi saranno necessari più di 30 trasporti eccezionali e più di 80 trasporti normali, per un totale di oltre 2500 tonnellate di attrezzature.

Dalle aziende demolitrici fanno sapere che queste speciali gru sono state scelte appositamente per procedere speditamente allo smontaggio degli impalcati e dei pilastri che costituiscono le sei pile cantilever della parte di ponente del ponte Morandi. Per il loro assemblaggio in cantiere saranno necessari circa 8 giorni.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer