DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     MARCIA DELLA LUCE         BILIARDO: RICCARDO SINI CAMPIONE EUROPEO PALLA 9         MARCO BUCCI SULLA CRISI DI GOVERNO         I CANTIERI GENOVESI         TRUFFE AGLI ANZIANI: INTERVISTA A STEFANO GARASSINO         VIABILITà IN CORSO PERRONE E VIA PORRO         TRIBUTO A FRANK SINATRA         GRONDA: IL NO DI TONINELLI         IL GOVERNATORE TOTI SULLA GRONDA         GIOVANE PRECIPITA DAL TETTO DEL MUSEO NAVALE        


Reddito di cittadinanza, 20.477 le domande in Liguria

Pubblicato il 20 / 5 / 2019

Genova. 20.477, è questo il numero esatto delle domande presentate in Liguria per accedere al reddito di cittadinanza. A renderlo noto gli ultimi dati dell'Inps, aggiornati al 30 aprile scorso. La cifra corrisponde alla somma delle richieste depositate tra il Caf, i patronati e le Poste su tutto il territorio ligure. La Regione si posiziona al decimo posto nella classifica nazionale in base al numero di domande pervenute fin dai primi giorni. Il reddito di cittadinanza, lo ricordiamo, è una misura del governo gialloverde, fortemente voluta dal Movimento Cinque Stelle, e prevede nella sua prima fase l'erogazione di un'integrazione al reddito e poi l'adesione a percorsi di reinserimento nel mercato del lavoro. Sul piano ligure, su 1.552.545 abitanti, il dato totale risulta dalla somma dei numeri per provincia, comunicati dall'Inps e vede al primo posto la provincia di Genova, con 11537 domande, poi quella di Savona con 3264 domande, seguite da Imperia, con 3179 richieste, e La Spezia con 2497.

Per quanto riguarda la fase 2, quella che riguarda le nuove figure professionali che dovranno aiutare i beneficiari del reddito nella ricerca del lavoro, i cosiddetti navigator, alla chiusura delle iscrizioni lo scorso 8 maggio, in Liguria si sono registrate in tutto 949 candidature.

66 in tutto i posti disponibili, di cui 39 a Genova, 9 ad Imperia, 8 alla Spezia e 10 a Savona. Le candidature per provincia sono state 584 per Genova, 106 ad Imperia, 139 alla Spezia e 128 a Savona. Non solo: mentre si attende che la seconda fase prevista dal decreto entri nel vivo, c'è anche un altro dato, in evoluzione, sul quale si concentra l'attenzione e riguarda gli utenti che hanno ottenuto l'integrazione del reddito.

Anche se il Liguria non vi è stata, almeno per ora, nessuna comunicazione ufficiale, nel resto d'Italia sono state diverse le richieste di recesso del reddito di cittadinanza.

“Doveva essere un sostegno ai più poveri e invece è diventato un boomerang – ha dichiarato all'agenzia AdnKronos Luca Maestripieri, segretario generale Cisl Liguria - il tanto declamato aiuto a chi ne avrebbe realmente bisogno, in moltissimi casi si è rivelato una beffa amara perché assicura appena poche decine di euro. Non ci stupisce che in tantissimi, in tutta Italia, abbiano deciso di rinunciare".

Insomma, un reddito di cittadinanza che non smette di far discutere.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer