DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     PEDONE INVESTITO DA UNA MOTO IN ZONA FOCE         GUIDO ROSSA, DAL 26 MARZO SARà COMPLETA         SPACCIO, COLTI IN FRAGRANTE TRE GENOVESI         FIRMA MEMORANDUM VIA DELLA SETA, LA LIGURIA IN PRIMA FILA PER PORTI E INDUSTRIA         PIAGGIO AEROSPACE, ANCORA UN RINVIO: SITUAZIONE SEMPRE PIù INCERTA         SCONTRO MORTALE IN VIA BOBBIO, AUTOMOBILISTA AGLI ARRESTI DOMICILIARI PERCHé PASSò CON IL ROSSO         SAMP, FUTURO A STELLE E STRISCE         VIAREGGIO CUP, VENERDì I QUARTI DI FINALE         CARIGNANO, SCRITTE CONTRO BUCCI         CARDINAL BAGNASCO: "TUTTI ASPIRANO A GUADAGNARSI IL PANE"        


Genoa, Pescara sfida decisiva per il futuro di Juric

Pubblicato il 16 / 2 / 2017

È una settimana decisiva per il Genoa, inutile nasconderlo. I rossoblu continuano a lavorare a pieno ritrmo al Signorini di Pegli consapevoli che quella di domenica a Pescara sarà una sfida da non sbagliare. L'avversario è in piena crisi: in zona retrocessione ma con uno Zeman pronto a ritornare sulla panchina abruzzese. Il Genoa, però, non può permettersi l'errore di sottovalutare l'avversario. Se per i giocatori è una partita da non sbagliare, per Juric rischia di essere la gara decisiva della stagione. Perdere ancora, contro una squadra così in difficoltà, potrebbe anche spingere il presidente Enrico Preziosi al cambio di allenatore. 3 punti nelle ultime 10 partite di campionato sono un bottino troppo esiguo che ha spinto i rossoblu nelle zone basse di classifica. L'ultima vittoria in serie A risale al recupero di Genoa-Fiorentina il 15 dicembre. Due mesi di astinenza da vittorie che hanno fatto perdere la pazienza anche al presidente Preziosi. Da quel momento sei sconfitte e due pareggi.

I problemi per Juric si moltiplicano anche per le assenze di Veloso e Taraabt, due elementi che possano cambiare le partite con una giocata. L'ipotesi più accrediata per sostituire il portoghese al momento è quella dell'inserimento di Cataldi in mediana. Non è da escludere neanche un possibile cambio di modulo, magari con un 4-3-2-1 che assicuri maggiore copertura. Al momento dal Signorini di Pegli l'allenatore non offre spunti sotto questo punto di vista, mischiando continuamente le carte in tavola. Intanto Armando Izzo attraverso i sociale network ha suonato la carica “Tutti insieme usciremo da questo moemnto negativo, testa bassa e pedalare!”. Ora piùà che mai il Genoa ha bisogno di una svolta e soprattutto di una vittoria.

Alessandro Bacci


Genoa
IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer