DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     STEFANO MAI CONTRO I LUPI         AUTOSTRADE: CASTELLUCCI SE NE VA CON UNA MAXI BUONUSCITA         I LAVORATORI DI RIPARAZIONI NAVALI IN MANIFESTAZIONE         PALMARO: LE RICHIESTE DEI CITTADINI         LA POLITICA LIGURE DOPO L'URAGANO DELL'ABBANDONO DI RENZI         TURISMO A VARAZZE         VOTATA LA MOZIONE M5S IN REGIONE SULL'AMIANTO         LA RIAPERTURA DI VIA FILLAK         LE ZES DALLA NOSTRA TRASMISSIONE PORTO E TRASPORTO         FALSI REPORT SULLA SICUREZZA VIADOTTI AUTOSTRADALI        


Genoa, le lacrime di Juric e lo spettro della serie B

Pubblicato il 2 / 5 / 2017

Sono le lacrime di Juric che abbandona la conferenza stampa l'emblema del momento del Genoa. Il tecnico si è lasciato trascinare dall'emozione, dalla frustrazione dopo l'ennesima sconfitta subita dalla sua squadra in questo girone di ritorno. Adesso, però, è il momento di rialzare la testa, di guardarsi negli occhi e trovare la forza per agguantare quei pochi punti necessari per allontanare gli incubi della serie B. Un compito che visto il calendario appartiva solo una formalità fino a poche settimane fa. La ripresa del Crotone, a soli 5 punti dai rossoblu, adesso fa paura. Il match point fallito contro il Chievo è pesante e inaspettato. In due mesi il Genoa ha trovato solo un punto, quello rosicchiato contro la Lazio. Ciò che lascia ben sperare è il fatto che la squadra di Juric è ancora padrona del proprio destino. Domenica al Ferraris arriverà l'Inter alla rincorsa di un piazzamento europeo ma in netto calo. Il clima a Genova, però, è molto caldo. Dopo il lancio di fumogeni e lo stop della gara domenica, potrebbe arrivare anche la chiusura della gradinata da parte del giudice sportivo. Certo il supporto dei tifosi in questo momento difficile sarebbe fondamentale. Dopo la sfida con i nerazzuri i rossoblu si giocheranno l'ultimo match point fuori casa contro un Palermo con un piede in serie B. Forse da li passerà la salvezza del Genoa. La concentrazione deve però rimanere altissima. L'ipotesi di un ritiro lontano dal capoluogo ligure appare necessaria per lavorare con maggiore tranquillità. Pochi punti per raggiungere una salvezza che appariva già in cassaforte. Saranno quattro finali da qui fino al 28 maggio, per scacciare la paura e rimanere nella massima serie.

Alessandro Bacci


Genoa
IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer