DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     LORSICA, OPERAIO SCHIACCIATO DA MACCHINARIO ALL'INTERNO DELLA CAVA PONTE MAESTRA         PONTE MORANDI, BUCCI: "PENSO FAREMO TUTTO IL 27"         ALBISOLA, POLIZIA SPARA IN ARIA PER FERMARE PUSHER         EX NIRA, EDIFICIO ABBATTUTO ENTRO DUE SETTIMANE         PONTE MORANDI, ESPLOSIONE PILE 10 E 11: 300 METRI DI "ZONA ROSSA" E 3.170 RESIDENTI EVACUATI         PONTE MORANDI, ESPLOSIONE PILE 10 E 11: BOTTA E RISPOSTA TRA I MINISTRI COSTA E SALVINI         CARDINAL BAGNASCO: "SUL LAVORO SERVONO DECISIONI ARDITE"         SESTRI PONENTE, DICIOTTENNE ACCOLTELLA TRE VOLTE IL PADRE: DENUNCIATA A PIEDE LIBERO E SCARCERATA NELLA NOTTE         GENOVA, CANDIDATURA EXPO: PER TOTI E BUCCI ESISTONO LE PREMESSE         FORZA ITALIA, BIASOTTI A BERLUSCONI: "SERVE UN CAMBIAMENTO RADICALE"        


Genoa, Toro sconfitto e incubi allontanati

Pubblicato il 22 / 5 / 2017

Un tranquillo pomeriggio di paura. Si potrebbe riassumere così la sfida tra Genoa e Torino. Un match di vitale importanza per i rossoblu che nel momento più complicato non sbagliano. Finisce 2-1 per il Genoa in un Ferraris in festa per una salvezza conquistata all'ultimo respiro. Nel primo tempo la partita dei rossoblu si mette subito in discesa. Prima la notizia del vantaggio della Juventus sul Crotone e poi il goal di Rigoni al 32° allontanano la paura. A chiudere i giochi ci pensa Simeone nella ripresa che si sblocca con il tap in vincente a un passo dalla porta. Nel finale è Ljalic ad accorciare le distanze ma la festa è tutta rossoblu.

Il Genoa è entrato in campo convinto di fare risultato e più affamato del Torino, non pervenuto in campo nonostante i richiami di Mihajlovic in settimana. Juric ha lodato l'atteggiamento della sua squadra: poche sbavature e sempre grande attenzione in fase difensiva. Fondamentali le scelte del tecnico con gli inserimenti di Biraschi, Lazovic e Cofie. Miguel Veloso, il migliore in campo, ha finalmente trascinato la sua squadra con le geometrie giuste a centorcampo. Sua la punizione intelligente che ha portato al goal di Rigoni. Importante il ritorno al goal del Cholito Simeone che nell'usultanza ha anche baciato la maglia, segno del suo senso di appartenenza alla squadra. Decisive per la vittoria le maggiori motivazioni dei rossoblu rispetto agli avversari, ma anche la spinta incessante del pubblico che ha infiammato la gara.

L'incubo della retrocessione è finalmente terminato per lasciare spazio a una gioia che ha quasi il sapore di una promozione. Questa volta la salvezza è matematica, arrivata di fronte ai propri tifosi. Adesso è solo il momento della festa, poi al termine del campionato arriverà la resa dei conti. Juric ha ripreso per mano la sua squadra, e forse sarà lui, l'artefice di questa salvezza al cardiopalma, il primo punto fermo per la prossima stagione.

Alessandro Bacci


Genoa
IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer