DIGITALE TERRESTRE

CANALE 18 - CANALE 111


Seguici su:

  

Cerca nel sito
 

ULTIME NEWS:     LINGUAGGIO DEI SEGNI IN SALA ROSSA         AL VIA I BUS ELETTRICI         ARCELOR MITTAL         IL DESTINO DELLA MARINELLA DI NERVI         IRON MAN TRIATHLON         FALSI REPORT SULLE CONDIZIONI DEI VIADOTTI AUTOSTRADALI         ISTAT: AUMENTA L'OCCUPAZIONE IN LIGURIA         LA PRO RECCO A STANFORD         AREA SANREMO: ON LINE IL BANDO PER PARTECIPARE         EX MERCATO DI CORSO SARDEGNA: ECCO IL BANDO        


Allarme a Borgoratti per bocconi avvelenati: un altro cagnolino morto

Pubblicato il 5 / 7 / 2017

Le cosiddette “esche avvelenate” (bocconi avvelenati e spugne fritte lasciate in strada) domenica mattina hanno causato la morte di un altro cane, un bassotto che sfortunatamente ne ha mangiata una e non è sopravvissuto all’intossicazione.

Stando a quanto riferito sui social network, molto sfruttati dai padroni dei cani per informare su questo allarme, il cagnolino avrebbe ingoiato l’esca durante una passeggiata con la padrona da via Posalunga a via Timavo: inutili, purtroppo, i tentativi di salvarlo, l’animale sarebbe morto dopo poche ore di agonia.

«Prestate la massima attenzione a ciò che vedete a terra», è l’appello lanciato sulla pagina Facebook “Sei di Borgoratti se…”, dove i membri del gruppo hanno sottolineato come nelle ultime settimane siano arrivate segnalazioni da molti altri quartieri della città, da Marassi a Manin passando per Albaro, Quezzi, Snn Fruttuoso e San Martino, dove a fine giugno un cane ha perso la vita dopo avere ingoiato alcune polpette avvelenate.

Per evitare questi tragici episodi è nata l’idea, lanciata proprio sui social network, di organizzare ronde notturne per vigilare sui quartieri e individuare chi, approfittando del buio, dissemina bocconi mortali nelle strade.


IN DIRETTA STREAMING











ULTIMI VIDEO CARICATI

RIGUARDO A NOI
© TELEGENOVA PRODUCTION SRL - VIA ANTON MARIA MARAGLIANO 1/7 - 16100 GENOVA P.IVA 02315240990
Contattaci: info@telegenova.net - Disclaimer