Genova, Ericsson: sciopero contro i 55 licenziamenti

L'intero Parco tecnologico degli Erzelli oggi si è fermato. I licenziamenti imposti da Ericsson a Genova hanno raggiunto quota 55 e rischiano di diventare 61 nei prossimi giorni. Oggi i lavoratori sono scesi nuovamente in piazza con un corteo partito dalla sede dell'azienda fino a Sestri Ponente e Cornigliano, trovando la solidarietà di tutti i dipendenti delle aziende presenti agli Erzelli. I lavoratori hanno bloccato la strada e l'uscita autostradale chiedendo a gran voce risposte chiare per il futuro. Regione e Comune lavorano per assicurare un ricollocamento delle persone licenziate nel breve periodo. Uno scenario, però, ancora tutto da delineare, mentre la multinazionale svedese è ferma sulle proprie posizioni senza disponibilità a trattare. Il rischio è anche quello dell'abbandono della sede agli Erzelli da parte di Ericsson.

Alessandro Bacci



Pubblicato il 2 / 8 / 2017