Genoa, buena suerte Cholito

35 presenze e 12 goal. È il bottino finale dell'ormai ex attaccante del Genoa Giovanni Simeone. La Fiorentina ha ufficializzato il colpo per 15 milioni di euro + 3 di bonus. Un addio che lascia l'amaro in bocca ai tifosi, ormai affezionati a quel giovane argentino che ha saputo ritagliarsi uno spazio importante nel corso della stagione con la maglia rossoblu. Arrivato nella scorsa estate dal Banfield come investimento in prospettiva, si è panerai submersible replica watches rivelato subito come qualcosa di più di un giovane con ampi margini di crescita. Operazione da cinque milioni di euro, tra lo scetticismo generale per un giocatore etichettato solo come il figlio d'arte del più conosciuto Diego Simeone. Ben presto il Cholito si è tolto di dosso questa etichetta a suon di goal. Il primo arrivato a fine settembre sotto la gradinata nord contro il Pescara, è stato il preludio di una stagione entusiasmante. A consacrarlo in serie A la doppietta rifilata ai campioni d'Italia della Juve che ha portato il suo nome sulle prime pagine di tutti i quotidiani europei. Insomma un predestinato. La sua presenza non ha fatto rimpiangere il doloroso addio di Pavoletti dal Genoa, ormai il Cholito era diventato un punto di riferimento. Le sue reti hanno eprmesso al genoa di raggiungere una sofferta salvezza. L'ultimo goal domenica scorsa, sempre sotto la gradinata Nord contro il Cesena. Un ultimo saluto ai suoi ormai ex tifosi, fondamentali nella sua crescita come calciatore. Molti dei suoi compagni hanno voluto salutarlo attraverso i social. Da oggi inizia una nuova avventura per Simeone alla Fiorentina dove dovrà raccogliere la pesante eredità dei bomber argentini che hanno indossato la maglia viola da Batistuta a Petrone, passando da Edmundo a Montuori. L'addio del Cholito lascia un pesante vuoto in casa Genoa, nell'attesa del recupero di Lapadula. Buena suerte Cholito, un giocatore destinato a grandi palcoscenici.

Alessandro Bacci



Pubblicato il 17 / 8 / 2017