Spaccio a Genova, 32 identificati e 3 denunciati in una sera

La Polizia di Stato di Genova ha effettuato ieri sera un servizio straordinario di controllo del territorio nel centro storico cittadino, finalizzato al contrasto dello spaccio di stupefacenti e alla prevenzione e repressioni dei reati in genere.

Il servizio è stato coordinato dal Commissariato Centro, che si è avvalso di personale del Reparto Mobile e del Reparto Prevenzione Crimine, oltre alle unità cinofile delle Guardia di Finanza.

E proprio il fiuto del cane antidroga ha consentito di scoprire in Via Torre di San Luca ed in Vico della Posta Vecchia gli imboschi utilizzati dai pusher per occultare lo stupefacente, sequestrando nel complesso circa 10 grammi di marijuana e hashish.

In uno di queste circostanze, gli operatori sono stati avvicinati da un cittadino residente nel centro storico che ha fornito la propria collaborazione confermando la presenza del nascondiglio dello stupefacente e mostrando la foto, scattata poco prima, del soggetto che lo aveva occultato.

Il bilancio complessivo dell’attività è di 32 persone identificate, tra cui 3 denunciate a piede libero.

Si tratta di un 27enne algerino, controllato in Via delle Vigne e trovato in possesso di un pezzo di hashish di 10 grammi nascosto nella cintola dei pantaloni, denunciato per la detenzione ai fini di spaccio dello stupefacente; di un cittadino rumeno di 20 anni, sorpreso in zona San Sepolcro con uno spray al peperoncino illegale, denunciato per il porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e di un 44enne senegalese, denunciato per l’inosservanza della normativa sull’immigrazione.



Pubblicato il 25 / 8 / 2017