Genova, video hard con minore. Denunciati due 18enni

L'ennesimo caso di pedopornografia, questa volta però finito male per due giovani genovesi. L'episodio accaduto più di due anni fa. Il filmato di un rapporto sessuale tra un ragazzo e una minorenne, il tutto registrato all'insaputa della ragazza. Una bravata, probabilmente sottovalutata dai due giovani. Il filmato incriminato inizialmente viene archiviato e dimenticato, ma ben presto il video pedo pornografico finisce sulla rete e in poco tempo diventa virale. La protagonista di quel video si ritrova di fronte a una situazione insostenibile, fatta di bullismo e violenza psicologica dei suoi coetanei, poi la forza di raccontare l'accaduto alla madre che denuncia il fatto alla polizia postale. Nel frattempo l'adolescente sprofonda in depressione per il disagio e la vergogna di quelle immagini intime che circolano in Internet. In poco tempo gli investigatori rintracciano gli autori del video. Sono due ragazzi, oggi diciottenni, residenti a Genova e a Chiavari. I due, iscritti sul registro degli indagati, negano di aver caricato il video in rete. Ancora da accertare questa ipotesi, ma non si escludono altri complici nella divulgazione del filmato. Immagini rimaste per mesi nel telefono che le aveva catturate, finchè dopo un po' di tempo non sono apparse su decine di siti pornografici e soacial network, all'insaputa della vittima, che lo scopre quando ormai ha già acquisito una certa notorietà. Un video che ha letteralmente rovinato la vita alla ragazza, come spesso accade in queste situazioni, derisa e schernita dai suoi coetanei. I ragazzi coinvolti hanno appena compiuto 18 anni e sono stati denunciati per detenzione e divulgazione di materiale pedopornografico. Fondamentale in questo caso l'intervento della polizia postale. Un gesto ignobile da parte dei due giovani che rischiano di rovinare per sempre la vita di un'adolescente.

Alessandro Bacci



Pubblicato il 8 / 9 / 2017