Genoa, Ballardini verso il 4-3-1-2

Due settimane di lavoro e tanti esperimenti per Davide Ballardini. Il tecnico ha analizzato nei minimi particolari i giocatori a disposizione ed è pronto a presentare la prima versione del suo Genoa. Secondo quanto trapela dal Signorini di Pegli, il tecnico contro il Crotone ha studiato un inedito 4-3-1-2. In difesa l'idea è quella di proporre Izzo terzino destro. È il giocatore di Scampia l'unica certezza di una retroguardia ormai abituata alla linea a tre. Per quanto riguarda i centrali di difesa Zukanovic e Rossettini sembrano i favoriti mentre sulla sinistra Laxalt è pronto a giocare nel ruolo di terzino. A centrocampo l'unico sicuro del posto da titolare è Miguel Veloso. Omeonga, Bertolacci e Rigoni sono in lotta per due posti da titolare. Da considerare che con gli impegni delle nazionali il giovane belga è rientrato solo ieri a Pegli. Delicato poi il ruolo del trequartista. In quella posizione Ballardini ha provato inizialmente Rigoni e Bertolacci ma le risposte date dai due giocatori non hanno convinto il tecnico. Ecco perché Pandev e Centurion al momento sono in ballottaggio per ricoprire quel ruolo. Il macedone ha il morale a mille per le ottime prestazioni in nazionale, mentre Centurion appare rinato ed è una vera e propria scommessa per il futuro fatta da Ballardini. In avanti, poi, spazio a Lapadula e Taarabt che hanno dato buoni segnali ma che devono ritrovare la via della rete. Questa è la formazione anti Crotone studiata da Ballardini. L'allenatore ha iniziato la sua nuova avventura al Genoa con ritrovato entusiasmo. Dopo sole due settimane di lavoro, il tecnico sarà chiamato a un esame da non fallire. Il Crotone ha esattamente il doppio dei punti del Genoa, ma adesso la compagine rossoblu deve riuscire a far emergere la maggiore qualità tecnica per non sprofondare nel baratro della zona retrocessione.



Pubblicato il 17 / 11 / 2017