Genova: una delle giornate piu' drammatiche nella storia di Carige

Malacalza, Volpi e Spinelli, i primi tre azionisti della banca, hanno provato a dare un primo segnale, affermando la propria disponibilità a partecipare attivamente all’aumento per la quota. Questo, però, non è sembrato bastare al consorzio di garanzia delle banche, che hanno probabilmente notato la freddezza di alcuni grandi istituti a partecipare all’operazione. È a questo punto che la famiglia Malacalza ha compiuto invece un ulteriore passo in avanti nella vicenda: l’azionista di riferimento ha annunciato la sua volontà di crescere nel capitale di Carige: un investimento robusto per salire fino al 28%.

Oggi si riparte con la trattativa per arrivare a un accordo con il consorzio e far partire l’aumento di capitale, con il prezzo dell’azione ridotto al minimo (si è anche parlato di 1 centesimo di euro).

 



Pubblicato il 17 / 11 / 2017