I Trilli: "Belin Belan" per ricordare il mitico Pippo dei Trilli

Belin Belan, due parole più genovesi di queste non possono esistere ed è per questo che sono state scelte come titolo per il nuovo brano dei Trilli, gruppo folk dialettale che ha come protagonista Genova, tra le sue tradizioni e nuovi profumi.

Il 20 novembre Giuseppe Zullo, in arte Pippo dei Trilli, avrebbe compiuto 69 anni e per l'occasione il figlio Vladi, leader della formazione attuale dei Trilli, ha regalato al pubblico il nuovo videoclip.

Belin Belan è il terzo brano estratto dall'album O Settebello, uscito nel luglio dell'anno scorso per l’etichetta discografica genovese Neverland Records.

Belin Belan racconta di una Genova dove i profumi di ieri si incontrano con quelli di oggi, profumi che si mescolano e che, talvolta, prendono il sopravvento l'uno sull'altro.

Il videoclip è girato nel cuore della città che da sempre è protagonista indiscussa del repertorio dei Trilli. Il gruppo folk attraversa e assapora le vie di Genova dove insieme alla trenette con il pesto si sono fatti strada il kebab e il cuscus... un girovagare di multiculturalità che conserva ancora, in qualche vicolo stretto, le proprie tradizioni.

Questo 2017 che sta giungendo al termine è un anno particolarmente importante per i Trilli perchè ricorre il decennale e il ventennale della scomparsa dei due fondatori dello storico duo: Pippo e Pucci. In loro memoria verrà organizzata una mostra e un Tributo in musica che coinvolgerà circa trenta artisti del panorama musicale ligure e non solo e che avrà luogo il 20 dicembre alla Sala Chiamata del Porto.

Altro appuntamento importante a febbraio quando partirà il tour teatrale dal titolo “I Trilli", una storia tutta genovese che avrà come protagonista Vladi che, attraverso la sua professionalità ed emotività, racconterà fra musica e parole la storia di un figlio che va alla ricerca dei ricordi che sono stati inghiottiti dal mare in seguito all’affondamento del Peschereccio di Pippo dei Trilli avvenuto poco dopo la sua morte.

Passione, ricordi, musica, parole e pensieri si mescolano tra loro per non dimenticare mai.



Pubblicato il 22 / 11 / 2017