Pugile morto a 21 anni, aveva un trauma cranico

Genova - Si chiamava Arturo Darling Villaroe di 21 anni il pugile morto dopo quattro giorni di agonia. Il medico legale Francesco Ventura dichiara che aveva un trauma cranico.

Il giovane soffriva di una malattia ematica, per questo non è ancora chiara la causa del decesso.

Gli agenti della squadra mobile interrogheranno gli amici e i parenti per ricostruire la vicenda. Dalle lastre  effettuate sul giovane pugile non era emerso nulla ed era stato dimesso. Era poi tornato nuovamente e dalla tac era emersa una estesa emorragia cranica e per questo era stato trasferito al Galliera dove però è morto quattro giorni dopo.



Pubblicato il 23 / 11 / 2017