Samp, Giampaolo sfida il tab trasferta

Sampdoria e il mal di trasferta. I blucerchiati domani su un campo storicamente ostile come quello di Bologna, saranno chiamati a sfatare un altro tabù. L'ultima vittoria lontano dal Ferraris risale al 27 agosto nel 2-1 contro la Fiorentina. Il ruolino di marcia dei blucerchiati in casa è da top club europeo, ma la vera sfida adesso sarà invertire il trend lontano da Genova. I dirigenti blucerchiati hanno chiesto alla squadra una crescita di personalità anche senza il supporto della gradinata sud. Certo la classifica può far sorridere, ma se la Samp vorrà continuare a cullare i sogni europei dovrà invertire la rotta anche fuori casa. Non è un caso che tutti, a partire dal presidente Ferrero, abbiano preso con cautela la vittoria con la Juve proprio per capire come i blucerchiati potranno reagire su un campo insidioso come il Dall'Ara. Per fare il salto di qualità, domani Giampaolo dovrà rinunciare a Dennis Praet. Il belga è alle prese ancora con un forte dolore alla caviglia e sarà quindi costretto al forfait per evitare rischi inutili. Linetty prenderà il posto del suo compagno a centrocampo, per il resto sarà confermata la formazione che ha battuto la Juve domenica scorsa.

Sampdoria – Bologna sarà anche una sfida diretta tra Giampaolo e Donadoni. Due tecnici che hanno espresso una stima reciproca tra di loro, ma tra cui vige un perfetto equilibrio nei risultati dei precedenti incontri. Tre vittorie per Giampaolo e tre vittorie per il tecnico dei felsinei. I rossoblu temono il ritorno di Gaston Ramirez a Bologna. I tifosi conoscono bene la pericolosità dell'uruguayano che proprio nella città emiliana ha vissuto il periodo migliore della propria carriera. Insomma tutti i presupposti per una grande sfida. La Samp dovrà dimostrare grande maturità contro un avversario difficile, in cerca del riscatto dopo aver perso le ultime due sfide casalinghe con Lazio e Crotone.

Alessandro Bacci



Pubblicato il 24 / 11 / 2017

Articoli simili