Banca Carige, entra nel vivo il rafforzamento patrimoniale. L'aumento "assicurato"

Genova - Carige porta a casa altri 40 milioni dell’aumento di capitale in corso: a pochi giorni dalla conclusione dell’operazione, emerge che i tre grandi detentori di obbligazioni che già avevano partecipato alla conversione dei bond parteciperanno all’aumento per 40 milioni di euro complessivi.

Secondo quanto rivelato da fonti finanziarie, Intesa Vita, Generali e Unipol si sono impegnate a sottoscrivere la tranche non in opzione dell’aumento (su 560 milioni, 60 milioni sono riservati, appunto, a chi vuole convertire le obbligazioni senior in azioni) per complessivi 40 milioni.

Oggi è in programma il consiglio di amministrazione della banca genovese per la cessione di Creditis e dei crediti deteriorati.



Pubblicato il 4 / 12 / 2017

Articoli simili