ULTIME NEWS: BEGATO PROJECT         LA CRISI DELL'EDILIZIA         IL DEGRADO DEI PLESSI SPORTIVI         TRENI ROCK & POP         IL DEGRADO DEI CIMITERI GENOVESI         L'ARRESTO DI LARA COMI         TORNA IN MALTEMPO IN LIGURIA         SI DEL COMUNE ALLA COMMISSIONE SEGRE         INTELLIGENZA ARTIFICIALE         PIAGGIO AEROSPACE        

Sampdoria, i dubbi di Giampaolo verso Chievo

Seduta di allenamento mattutina a porte chiuse per la Sampdoria. I blucerchiati si preparano alla partenza verso Verona. Domenica la Samp affronterà il Chievo in trasferta e Marco Giampaolo sta studiando le ultime mosse per mettere in difficoltà gli avversari. L'allenatore in settimana ha voluto mischiare un po' le carte. A centrocampo solito ballottaggio tra Linetty e Praet, con il polacco che attualmente appare leggermente favorito. Sulla trequarti Bruno Fernandes è insidiato da Ricky Alvarez ma la sensazione è che sarà proprio il portoghese a portare la giusta fantasia nella manovra offensiva blucerchiata. Il rebus maggiore, però, riguarda l'attacco. Fabio Quagliarella è tornato a completa disposizione, ma l'affaticamento muscolare accusato in settimana ha rallentato la sua preparazione della sfida. Per questo Patrick Schick è stato preallarmato. Il talento ceco scalpita. Dopo aver trovato 4 goal in tre partite consecutive, l'ultimo proprio contro la Lazio, ha voglia di affermarsi. Grazie alle recenti prestazioni dell'attaccante, anche Giampaolo sta valutando se lanciare proprio Schick dall'inizio concedendo un turno di riposo a Fabio Quagliarella. Un dubbio che solo le ultime sedute di allenamento sapranno sciogliere. In difesa, invece, si rivedrà Jacopo Sala. Il terzino si riprenderà il proprio posto sull'out di destra e quindi il giovane Pedro Pereira si accomoderà nuovamente in panchina. Sul fronte Coppa Italia è arrivata la data ufficiale dalla lega calcio per la sfida contro la Roma negli ottavi di finale. I blucerchiati scenderanno in campo all'Olimpico il prossimo 19 gennaio. Adesso, però, testa al Chievo. Giampaolo è stato chiaro, non saranno ammessi ulteriori cali di tensione. Una vittoria significherebbe inoltre sorpasso in classifica proprio sui clivensi.

Alessandro Bacci



Pubblicato il 16 / 12 / 2016