Genoa, un'altra big cade a Marassi

Nel fortino di Marassi il Genoa si conferma ammazzagrandi. Dopo il Milan e la Juventus anche la Fiorentina cade al Ferraris. Finisce 1-0 per il Genoa contro una viola costretta al turn over a causa dei tanti impegni ravvicinati. I rossoblu partono subito forte, più convinti rispetto agli avversari. Rigoni si dimostra il più ispirato e nella prima parte di gioco sfiora il goal dopo un'uscita scellerata del portiere Tatarusanu. Simeone sciupa un'altra nitida occasione da goal ma il vantaggio è nell'aria. Al 37' Lazovic trova il primo goal con la maglia del Genoa e firma l'1-0 definitivo grazie a un cross perfetto di Ninkovic.Nella ripresa Paulo Sousa stravolge la sua squadra: dentro kalinic pe runo frastornato Milic con Zarate a presidiare la corsia di sinistra. I cambi donano nuova linfa alla Fiorentina che ottiene così una netta supremazia territoriale in campo. L'arrembaggio della viola, però, non spaventa i rossoblu bravi a ripartire in contropiede. L'occasione più nitida per la Fiorentina capita sui piedi di Zarate che con un destro a giro dal limite dell'area viene bloccato dalla traversa a Perin battuto. Nel finale c'è spazio pe rl'ultimo sussulto con un destro di Rigoni che sfiora il palo alla destra di Tatarusanu. Una vittoria arrivata anche grazie all'acume tattico di Juric, bravo a contenere gli avvesari per ripartire in contropiede. Sousa temeva la forza fisica del Genoa ed è stat propria questa la chiave che ha consentito ai rossoblu di vincere una sfida importante.

Alessandro Bacci



Pubblicato il 16 / 12 / 2016