Genoa-Atalanta, i rossoblu cadono contro l'ex Gasperini

E venne il giorno della sconfitta.

Anche Ballardini cade,, dopo quasi un mese di risultati positivi.

Succede con il Il Genoa che non ti aspetti .

Al posto di quello non bello , ma estremamente cinico degli ultimi 30 giorni, ecco un Genoa bello, ma sprecone, al limite della strenna natalizia.

Ha la fortuna di passare in vantaggio dopo neppure due minuti con un sinistro vincente di Bertolacci, al termine di un ' azione bellissima ,tutta 'di prima.'

L' Atalanta non riesce a scalare le marcature e l'interno ex Roma e Milan si trova per un attimo solo e non se lo fa ripetere.

Ha la fortuna di obbligare l'Atalanta a fare gioco e sfruttare le larghe praterie con il lancio lungo in contropiede che il Genoa dovrebbe aggredire.

Ma evidenzia la mancanza di punte

Fallisce il raddoppio con Laxalt a portiere battuto e con Rigoni che per un nonnulla non arriva alla deviazione a porta vuota.

E nel secondo tempo fallirà in maniera clamorosa con Pandev (uno contro uno) il 2-1 , prima della classica regola gol fallito ,gol subìto .

Nell'occasione è Taarabt l'ispiratore. Il Genoa parate con un 'pressing' asfissiante , che non permette alla 'Dea' di ragionare.

Izzo fa ìpressingì alto a tre quarti campo in più di una circostanza.

L'Atalanta capitalizza il proprio possesso - palla nella fase centrale della gara fra la fine del primo tempo e l'inizio del secondo: prima Ilicic (i rossoblu contestano un fallo a favore a centrocampo che la var non rileva) poi Masiello , che da buon ex prima decide di non esultare ,poi si sofferma a lungo sulla panchina di Gasperini)

Il Genoa a questo punto ha speso molto.

Ballardini le tentata tutte.

Cambia modulo ,allontana Lacxalt per Lapadula, arretrando Rigoni.

Poi copre la fascia sinistra , orfana dalla presenza delle uruguaiano con Ricci al posto dell'esausto ex clivense, infine toglie Pandev per Omeonga, ritornando al modulo originale.

Ma il Genoa ha già dato tutto. L'ultima perla è un cross di Taarabt destinato alla deviazione, solo teorica. Mancano 15' al termine e non scocca nessun 'altra scintilla, se non due parate di Perin che hanno del miracoloso.



Pubblicato il 13 / 12 / 2017