Appalti truccati all'Universitą di Genova: "ne ho truccati 50"

ā€

Truccati 50 appalti all'Università. Queste le ultime novità sulla vicenda che qualche settimana fa ha colpito il mondo universitario genovese. "Decideva tutto lui, alterando sistematicamente la concorrenza sugli appalti per le manutenzioni all'Università (una miriade di assegnazioni fra i 10 e i 40 mila euro) favorendo un gruppo di 5 aziende delle quali snocciola i nomi.

Lo ha fatto per anni e decine di volte. Claudio Colombi, il responsabile del settore "interventi ordinari in opere di conservazione edilizia" dell'ateneo genovese. E' questo quello che è stato rilevato al pm Massimo Terrile, il 28 novembre e il 2 dicembre. «Ho operato con imparzialità fino al 2012 o 2013. Poi è successo che Di Lallo (Giovanni, socio accomandatario D&D Costruzioni, indagato, ndr), che conoscevo già per lavori fati dalla sua impresa in precedenza, mi chiese di dargli una mano, in un momento di grave e generalizzata crisi del suo settore, per acquisire un maggior numero d’interventi... Io, da parte mia, intendevo arrotondare un po’ il mio stipendio e così abbiamo trovato una sorta di accordo, in base al quale io avrei fatto in modo di favorire la sua impresa e lui, in cambio, mi avrebbe corrisposto delle somme di denaro che avremmo quantificato volta per volta, a seconda del tipo di restyling e del margine di utile che lui sarebbe riuscito a spuntare».

Il passaggio cruciale: «da quel giorno in poi, quando ne ho avuto l’occasione, ho alterato la regolarità di un numero di pratiche che, a occhio, potrei quantificare in 40 o 50. Di queste, all’incirca il 50% hanno riguardato lo stesso Di Lallo, mentre la restante metà deve suddividersi tra gli altri imprenditori dai quali ho ricevuto denari».



Pubblicato il 21 / 12 / 2017

ā€