Genoa, dubbio Spolli. Lapadula scalpita

Tempi ristretti per una sfida estremamente delicata per il Genoa. I rossoblu domani ospiteranno il Benevento, la squadra ultima in classifica che ha ottenuto un solo punto in 17 giornate, record negativo in tutti i maggiori campionati europei. Gli uomini di Ballardini, però, non devono commettere l'errore di sottovalutare l'avversario. La sfida in Coppa Italia con la Juve ha certamente tolto delle energie psicofisiche alla squadra, ma ha anche donato maggiore consapevolezza al tecnico Ballardini. La squadra, imbottita di seconde linee ha tenuto bene il campo contro i campioni d'Italia, dimostrando un'idea concreta di gioco. L'allenatore per la trasferta di Torino ha lasciato a casa i titolarissimi, tra questi anche Gianluca Lapadula. L'attaccante ex Milan scalpita e la sfida con i campani potrebbe essere quela decisiva per consacrarsi anche negli schemi di Ballardini. Il tecnico rossoblu ha già espresso la volontà di utilizzare una punta di maggior peso rispetto a Taarabt e Pandev e Lapadula sembra avere le caratteristiche necessarie. Spolli non è al meglio dopo la contusione rimediata a Firenze, così come Migliore alle prese con qualche fastidio muscolare. Il recupero dell'argentino è estremamente importante per la solidità difensiva della squadra lo staff tecnico rossoblu dovrà valutare attentamente se rischiarlo o meno dal primo minuto. Intanto la società ha comunicato che Pepito Rossi è stato inserito ufficialmente nella lista dei 25 calciatori a disposizione del tecnico. Dalla lista esce invece Rafafele Palladino, segno che l'attaccante non rientra più nei piani della società e per lui si prospetta una probabile cessione a gennaio.



Pubblicato il 22 / 12 / 2017