Il Genoa prova l'impresa contro una Juve incompleta

Questi sono solo alcuni dei gol che Paulo Dybala ha inflitto al Genoa nella sua carriera, con la maglia della Juventus.

L'argentino- storicamente una vera spina nel fianco dell'avversario , come lo fu De Vitis in serie B - non è nuovo a prodezze del genere, persino con la maglia del Palermo.

Sono i sigilli di un Juventus Genoa 4-0 del 2016-17, 33° giornata, un Genoa Juventus terminato 2-4, 2°giornata dall'attuale campionato, e, per non addentrarsi troppo a rtiroso, un Juventus -Genoa 1-0 di Coppa Italia con cui la Juve a novembre scorso elimino' il Genoa dalla competizione

Logico quindo che Ballardini si freghi le mani , apprendendo che l'argentino , per la noia ai flesori della gamba destra, non sarà della partita per una prognosi di 40 giorni di riposo. Alla stessa stregua Marchisio, mentre rischiano di restare fuori- a tuttora effettuano allenamenti differenziati- Buffon e Cuadrado, altro killer rossoblu fin dai tempi dell'Udinese.

L'obiettivo della truppa rossoblu , quasi proibitivo, è quello di mantenere inviolata la porta di Perin, a metà strada oggi rispetto al record del suo predecessore,mezzo secolo fa, Mario Da Pozzo.

La Juventus è in vanrtaggio sul Genoa in tema di giorni di vacanza: 9 contro i 7 concessi da Ballardini, Ultima squadra, quella degli striscioni, a tornare ad allenarsi.

Oggi doppoio allenamento a Vinovo.

Il Genoa invece si allena a porte chiuse. Dopo il 'doppio' di ieri ,cui non ha ancora partecipato Pedro Pereira , impegnato tutto il gorno delle viste mediche, oggi allenamento singolo nuovamente sul terreno del 'Sigorini', rizollato, dopo la parenesi di Arenzano

Si ferma Federico Ricci per noie muscolari, contiua il recupero di Francesco Migliore , cui Ballardini annette molta importanza sulla fascia per conetnere le sfuriate laterali juventine.



Pubblicato il 17 / 1 / 2018