Modigliani falsi al Ducale, ecco come ottenere il rimborso

ā€¨

GENOVA - Una collaborazione tra Fondazione Palazzo Ducale e Associazioni dei Consumatori porterà entro breve alla firma di un Protocollo d'Intesa per consentire ai visitatori della mostra 'Modigliani' di ottenere dei risarcimenti dopo la scoperta che i quadri erano falsi. Lo hanno annunciato Palazzo Ducale e Assoutenti dopo l'esito positivo di un incontro avvenuto nei giorni scorsi. E' stato definito un percorso condiviso che consenta ai visitatori della mostra "Modigliani", tenutasi a Palazzo Ducale tra marzo e luglio 2017, di "ricevere tempestivamente corrette indicazioni e risposte nella tutela dei loro diritti a seguito delle recenti notizie giudiziarie" si legge in una nota.

Chi desidera informazioni sul caso Modigliani e sulle modalità per ottenere il rimborso del biglietto è invitato a contattare il numero verde 800.199.633 o a scrivere a rimborsi@consumatoriliguria.it messi a disposizione dalle associazioni dei consumatori.

Come noto, spiega la nota, "Palazzo Ducale non ha incassato alcun corrispettivo della bigliettazione, che per contratto spettava all'organizzatore Mondo Mostre Skira, e in questa vicenda è dalla stessa Procura dichiarato parte lesa, per il grave danno di immagine comunque subito; similmente i visitatori della mostra, se la non autenticità delle opere fosse confermata, sarebbero anch'essi vittime dell'inganno sin dal momento dell'acquisto del biglietto".



Pubblicato il 23 / 1 / 2018

ā€¨

Articoli simili