Genova, il Comune pensa al daspo urbano contro il degrado

Genova. Il comune di Genova sta pensando alla sperimentazione del daspo urbano nei vicoli e nel centro storico di Genova per contrastare il degrado e tenere lontani accattoni molesti, parcheggiatori abusivi e chi commette atti di microcriminalità. L'idea è stata lanciata in prefettura dall'assessore Stefano Garassino durante il comitato per la sicurezza pubblica e l'ordine.


Il daspo urbano, sulla falsariga di quello calcistico, era stato lanciato dal Ministro dell'interno Minniti lo scorso anno e prevede la possibilità per i sindaci di vietare per 48 ore l'accesso a una porzione di città o a un'area ben precisa, per chi viola le norme contenute nel regolamento. Per renderlo applicabile, però, è necessario modificare il regolamento della polizia municipale.
 

 



Pubblicato il 16 / 2 / 2018