Piaggio, licenziati 114 dipendenti. Toti e Rixi "Disappunto e sconcerto"

GENOVA - "Apprendiamo con disappunto e sconcerto la decisione di Piaggio di procedere con il licenziamento di 114 lavoratori, nei poli produttivi di Genova ed Albenga. Pur conoscendo le difficoltà della azienda è tuttavia sconcertante che il management abbia deciso una misura così grave senza informare in alcun modo le istituzioni locali".

È quanto affermato dal presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l'assessore allo Sviluppo Economico Edoardo Rixi, a seguito della procedura di licenziamento avviata da Piaggio Aero per 114 lavoratori. "Perplessità suscita anche il silenzio del governo - continua Toti - che, più volte sollecitato circa le strategie che intendesse mettere in atto, ha numerose volte rassicurato circa la propria attenzione e il proprio impegno sulla vicenda". "Per quanto riguarda la Regione - conclude il Presidente - si confermano gli impegni presi circa la riassunzione di una parte della forza lavoro di Genova nelle aziende che si aggiudicheranno, tramite gara, gli spazi precedentemente occupati da Piaggio. È evidente tuttavia che ciò potrà avvenire solo al termine della procedura competitiva. La Regione si è già attivata per richiedere incontri urgenti ai vertici Piaggio, al governo, e, vista la mancanza di risultati nelle attività di quest'ultimo, direttamente con l'azionista, per comprenderne le intenzioni e i progetti futuri".



Pubblicato il 14 / 3 / 2018

Articoli simili